Milan-Juventus, Buffon: "Maglia Daniel Maldini? Ho la collezione papà-figlio"

Coppa Italia

Il portiere della Juve ha scherzato sullo scambio di maglia con il figlio di Paolo Maldini: "Avevo già Chiesa e figlio, Thuram e figlio, Weah e figlio. Ora aspetto i nipoti". Poi loda Ibrahimovic: "A 38 anni è ancora determinante"

JUVE-BRESCIA LIVE

Dopo il pareggio 1-1 nella semifinale d'andata di Coppa Italia contro il Milan a San Siro Gianluigi Buffon ha scambiato la sua maglia con quella di Daniel Maldini. Il portiere della Juve, schierato titolare da Sarri, nel post partita ha prima abbracciato Paolo Maldini e poi ha mostrato ai giornalisti la maglietta del figlio Daniel. Buffon con ironia ha spiegato l'importanza del cimelio appena ricevuto: "Nella mia collezione ho Chiesa e figlio, Thuram e figlio, Weah e figlio, e ora Maldini e figlio. Sto aspettando i loro nipoti. Proviamo a vedere, questo è un obiettivo, non so se ci riuscirò...".

"Ibra ancora determinante a 38 anni"

Buffon ha parlato anche dell'importanza di Ibrahimovic per il Milan: "Sorridevo quando qualcuno storceva il naso prima del suo arrivo. Certi giocatori vanno pesati, si guarda il loro peso specifico. Uno come Ibra a 38 anni è ancora un fattore determinante per i rossoneri. Se dovesse decidere di giocare fino a 41, ci sarebbero ancora 3 anni per costruire qualcosa di importante. Le valutazioni vanno fatte senza considerare i luoghi comuni". Infine un commento sul pareggio nella semifinale d'andata di Coppa Italia, in attesa del ritorno allo Stadium del prossimo 4 marzo: "Molto felice per la squadra. Fondamentale aver segnato e non aver perso. C’è stata sofferenza, il Milan è in crescita come aveva dimostrato nel primo tempo del derby. Abbiamo giocato contro una squadra che può battere chiunque".

CALCIO: SCELTI PER TE