Del Piero: "Gattuso è speciale, la sconfitta sia uno stimolo per la Juve"

Coppa Italia

Alessandro Del Piero ha analizzato il match che ha regalato la Coppa Italia al Napoli: "Gattuso e i suoi giocatori hanno fatto una gran prestazione sotto ogni punto di vista. La Juve? Trovi in questa sconfitta l'energia per ripartire in vista del campionato e della Champions"

Alessandro Del Piero commenta a Sky Sport 24 la vittoria del Napoli nella finale di Coppa Italia contro la Juventus. L'ex capitano bianconero analizza i meriti della squadra di Gattuso: "E' importante sottolineare quello che ha fatto oggi il Napoli. E’ vero, gli occhi sono puntati di più sulla Juve, su ciò che non è riuscita a fare, quello che mancava o non mancava, ma c’è da sottolineare la prestazione del Napoli sotto tutti i punti di vista - ha spiegato - In poco tempo Rino e i giocatori, insieme allo staff sono riusciti a mettere insieme due gare di livello molto alto dove la propria squadra, soprattutto con la Juve, ha saputo fare tutto quello che andava fatto nel momento più opportuno. All’inizio difendersi, perché la Juve ha sommerso il Napoli con il possesso, ma poi piano piano, assumendo sempre più coraggio, il Napoli è uscito, ha costruito le migliori occasioni da gol arrivando davanti al portiere con più facilità della Juve. Nel complesso della partita, sono riusciti a difendersi molto bene, compatti, ho visto 11 giocatori in 25 metri quasi tutto il tempo. Questa mentalità, dopo così tanto tempo, che può essere una delle scusanti delle altre squadre, è un segnale molto positivo e in questo c’è grande merito da dare a Rino".

Rino è una persona speciale sotto ogni punto di vista

vedi anche

Gattuso cuore e grinta: il discorso alla squadra

"Rino è una persona speciale per molti aspetti, lo è proprio come persona a livello umano e lo ha dimostrato in molte situazioni durante la sua carriera sia da giocatore che da allenatore e lo sta continuando a fare, ogni anno che passa è un ragazzo… è diventato uomo ormai, che acquisisce esperienza e si è sempre approcciato con grande umiltà, con grande decisione, ma con grande umiltà a questo lavoro. Quindi potenzialmente può solo crescere. E’ ovvio che da un punto di vista personale sono molto felice per lui, soprattutto per il momento che sta passando come purtroppo è accaduto. E questo al di là di Napoli o meno, è un percorso personale di carriera che mi rende e rende un po’ tutti felici, perché è un ragazzo che ha molte qualità sotto ogni aspetto".

Per la Juve sia uno schiaffo che serva da stimolo

leggi anche

Sarri: "Rabbia e fame da questa delusione"

"Penso che dal punto di vista emozionale questo schiaffo, molto pesante, perché perdere una finale non va giù a nessuno, debba essere ovviamente usato e trasformato in energia positiva per quello che potrebbe diventare il finale di campionato e la Champions League. Deve essere uno stimolo in più. ‘Abbiamo visto che abbiamo dei problemi e che dobbiamo sistemare delle cose, mettiamoci sotto e sistemiamole’, con un pizzico in più di energia. Anche se dopo tre mesi è difficile trovarla, ma è anche vero che il Napoli l’ha trovata, ed è qui che bisogna dare del merito a Gattuso e devo dire tra i calciatori una menzione per Meret che è stato perfetto per tutta la partita".

CALCIO: SCELTI PER TE