Roma-Spezia, Fonseca: "Esonero? Io mi sento sempre in discussione"

Coppa Italia

Dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia, l'allenatore giallorosso è a rischio: "Sono in discussione dal primo giorno che sono arrivato. Io vado avanti con forza". E sul "pasticcio" delle 6 sostituzioni: "Se c'è un problema ne discuteremo internamente"

ROMA-SPEZIA LIVE

"È un momento difficile perché volevamo proseguire il cammino in Coppa Italia. Non posso rimproverare nulla ai miei". È un Paulo Fonseca molto amareggiato quello che commenta l'eliminazione dalla Coppa Italia della Roma, battuta in casa dallo Spezia. Con l'errore nell'interpretazione del regolamento, e il sesto cambio non consentito, a proposito del quale Fonseca risponde: "Se c'è un problema abbiamo tempo per discuterne internamente, con la società". Timore di essere esonerato? "Sono in discussione dal primo giorno che sono arrivato - risponde -. Io vado avanti con forza. Siamo terzi in Serie A, ho fiducia nella squadra. Quando non vinco sono sempre in discussione".

Problema di mentalità

vedi anche

La Roma non si rialza: 2 rossi e 4-2 per lo Spezia

"Esiste un problema di mentalità, lo abbiamo visto contro Atalanta, Napoli e Lazio", spiega Fonseca. "Abbiamo subito gol senza avere la forza di reagire. Oggi però abbiamo mostrato voglia di cambiare il risultato. E' un momento difficile e ci gira tutto contro, ma abbiamo dimostrato di essere forti. La Roma non si è rotta. Abbiamo avuto un inizio di partita difficile, poi la squadra ha reagito creando occasioni per ribaltare il risultato. Abbiamo sbagliato tanti gol e con due giocatori in meno è stato dura".


Sabato, all'Olimpico, tornerà ancora lo Spezia e l'obiettivo è ripartire, ma Fonseca non nasconde l'amarezza: "Volevamo andare più avanti in coppa, non posso dire nulla sull'atteggiamento dei ragazzi. Pensiamo alla prossima partita".