Juventus, Allegri: "Uno dell'Inter mi ha dato una pedata e ho reagito"

Coppa Italia

L'allenatore della Juventus ha spiegato la sua espulsione: "Uno dell'Inter mi ha dato una pedata e io ho reagito". E sulla gara: "Faccio i complimenti all'Inter, noi siamo calati un po' nel finale, poi gli episodi ci sono stati sfavorevoli". Sul futuro: "Dobbiamo portarci questa rabbia per tornare a vincere"

PAGELLE

Un Massimiliano Allegri visibilmente amareggiato al termine della finale di Coppa Italia persa dalla sua Juventus ai supplementari contro l'Inter per 4-2. Durante la gara ha più volte battibeccato con la panchina nerazzurra fino all'espulsione nei tempi supplementari: "Volete sapere cosa è successo? Uno dell'Inter è passato e mi ha dato una pedata, ho reagito e l'arbitro giustamente mi ha espulso". Allegri non vuole soffermarsi più di tanto sull'episodio e passa oltre: "Non cambia niente sapere cosa e come è successo - dice - Faccio i complimenti all’Inter che ha vinto, noi non abbiamo vinto niente quest'anno e questa rabbia che ci portiamo va tenuta per il prossimo anno dove dobbiamo tornare a vincere". Una Juve che se l'è giocata fino in fondo nonostante le difficoltà di inizio gara: "La squadra ha fatto una bella partita, siamo calati nel finale, c’è amarezza perché la prestazione è stata buona ma c’è da ringraziare questi ragazzi".

"Il prossimo anno dobbiamo tornare a vincere"

vedi anche

Juve-Inter 2-4 dts, gol e highlights

Per la prima volta dal 2012 la Juventus chiuderà la stagione senza titoli: "Da questa esperienza ci teniamo caro tutto. Avevamo fatto una bella rimonta, ma non siamo riusciti a vincere. I ragazzi però hanno fatto bene, purtroppo gli episodi a volte vanno a favore e a volte vanno contro. In questo momento non ha senso dire cosa è mancato, faccio solo i complimenti all’Inter e all’arbitro e ai miei ragazzi, abbiamo fatto una bella rincorsa ora vogliamo solo finire bene queste due partite, poi riposare e tornare in campo con l’obiettivo di ritornare a vincere".