13 settembre 2017

Atalanta-Everton, Gasperini: "Ho in testa la formazione. E Rooney..."

print-icon

L’allenatore nerazzurro è pronto per l’esordio in Europa League, ecco le sue parole in vista della partita di Reggio Emilia contro l’Everton nella conferenza stampa della vigilia: "Se Rooney sarà in campo la partita sarà ancora più prestigiosa. Essere qui è un motivo di orgolgio". Gomez: "Ho avuto qualche offerta ma ho creduto in questo progetto"

Reggio Emilia è invasa dal nerazzurro. Sì, per tutti i tifosi dell’Atalanta oggi è una vigilia speciale, unica e dal sapore d’Europa. Una sensazione meravigliosa da gustare contro l’Everton, in una partita piena di fascino per cominciare questo nuovo cammino. Tra entusiasmo e una voglia immensa di crescere ancora, raccogliendo i frutti del prezioso lavoro della passata stagione. E allora per Gasperini scatta l’Europa League, intanto arrivano le sue parole nella conferenza stampa della vigilia: "Affrontiamo questa competizione con grande curiosità, rispetto e fiducia. Certo, non abbiamo un nome importante come quello dell'Everton, ma siamo reduci da una grande stagione. Abbiamo la curiosità di misurarci contro queste squadre". E la formazione? "Ce l'ho in testa. Negli ultimi due giorni abbiamo dovuto rinunciare a Ilicic e Gosens. Ho comuqnue delle valide soluzioni, le sensazioni sono positive. Per Spinazzola è un problema di una decina di giorni. Non faccio raffronti col passato, credo che alla fine l'entusiasmo è sempre lo stesso, altissimo. L'Europa ci ha elettrizzati, vogliamo portare in giro i valori della città e del nostro ambiente. Sarà ancora più bello se faremo risultato. Dovremo essere bravi a spostare l'attenzione sul campo e noi stessi. Il seguito della gente ci fa piacere, ma dobbiamo concentrarci solo sulla gara. Rooney? Non ho sue notizie, ma lui rappresenta una parte importante del calcio inglese, sarei contento se ci fosse, sarebbe ancora più prestigioso"

Gasperini: "La differenza economica con Everton è notevole"

La saggezza del Papu Gomez

Piedi e testa perfetti, da vero leader, il valore del Papu Gomez è immenso, proprio come le sue parole: "L'Everton è una squadra storica ed esperta, siamo consapevoli del loro potenziale, ma noi faremo il nostro gioco. Pesa tanto non giocare a Bergamo, noi in casa siamo forti e godiamo dell'entusiamso del pubblico. Ma da Bergamo ci sarà tantissima gente".

Atalanta-Everton, Gomez sfida Rooney: "Un onore, lui è di un altro pianeta"

I PIU' VISTI DI OGGI