Everton-Atalanta, Gasperini: "Vogliamo qualificarci con le nostre forze, senza aspettare notizie da Lione"

Europa League

L'allenatore nerazzurro alla vigilia della sfida contro l'Everton: "Vogliamo ottenere la qualificazione con le nostre forze, senza aspettare un risultato positivo da Lione. Partita facile? Magari lo fosse... Schiererò la miglior formazione. Non ho mai usato l'alibi dell'Europa League, solo che il cammino in campionato è stato più difficile"
EVERTON-ATALANTA, LA DIRETTA

Qualificazione ormai ad un passo, Atalanta che vuole raggiungere già domani lo storico traguardo dei sedicesimi di Europa League. Servirà un punto nella trasferta inglese contro l'Everton, oppure che l'Apollon Limassol non vinca in Francia contro il Lione. Giornata di vigilia, quindi, in casa nerazzurra. Queste le parole di Gian Piero Gasperini: "Non è una partita semplice, magari lo fosse - ha dichiarato l'allenatore nerazzurro - Quando vieni a giocare in Inghilterra nessuna gara è facile, su questo non ci sbagliamo. Vogliamo ottenere la qualificazione, che per noi è importante. All'inizio della competizione non era pronosticabile, ma ora siamo lì vicino e vogliamo chiuderla con le nostre forze senza aspettare il risultato di Lione. In questi gironi con poche squadre il margine di recupero è minimo, partire bene è quindi fondamentale. La partita dell'andata è stata importante, così come lo sono state le altre. I risultati dell'Everton hanno reso il cammino più agevole". 

"Schiererò la miglior formazione"

Sulle scelte, aggiunge: "Caldara? E' recuperato. Se gioca non lo so, ma è recuperato. In campo andrà la miglior formazione come sempre, era così anche a Milan contro l'Inter e lo sarà contro il Benevento. Rispetto ad altre volte, però, avremo maggior tempo per riposare e per recuperare. Non ho mai usato l'alibi dell'Europa League per il campionato, sono due competizioni diverse. In Europa siamo partiti molto bene mentre in Italia abbiamo fatto delle buone prestazioni, ma abbiamo avuto un andamento altalenante soprattutto in queste ultime partite. Solo dopo Cipro abbiamo sofferto un po' la fatica, ma l'Europa serve a darci una spinta anche in campionato".

De Roon: "Sarà una partita tosta"

Queste, invece, le parole di Marten De Roon: "L'Everton è sempre stata una squadra forte, hanno cambiato dei calciatori ma si sono rinforzati. Anche domani sarà una partita tosta. Il calcio italiano è più tattico, quello inglese è più veloce e fisico. Mi piacciono entrambi ma sono diversi, in Inghilterra ho avuto una bella esperienza ma in Italia mi piace di più sia il calcio che la vita. Sono stato molto contento di tornare a Bergamo. Voglio aiutare un po' di più questa squadra, penso che non sto giocando al meglio. Lentamente sto migliorando, ora mi sento forte e mi sento bene. Secondo me ho giocato bene contro l'Inter”. Sull'Olanda che non si è qualificata ai Mondiali: “Non so quale sia il problema, anche due anni fa con gli Europei è accaduto. Abbiamo calciatori forti, anche se Robben si è fermato. Ci vogliono altri calciatori giovani, speriamo di fare meglio in futuro".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche