Chelsea, Sarri: "Voglio una reazione dalla squadra. Diamoci obiettivi a breve termine"

Europa League

L’allenatore dei Blues ha presentato la sfida di Europa League contro il Malmo in conferenza stampa: “Al momento non sappiamo reagire alle prime difficoltà, ma ora voglio una svolta. La prossima partita è sempre la più importante, a partire da quella di domani"

BENTORNATA EUROPA LEAGUE, IL MEGLIO FIN QUI: IL VIDEO

LAMPARD: "IO AL CHELSEA? NO, SONO AL DERBY"

Un nuovo impegno, per lasciarsi alle spalle l’umiliazione dell’Etihad Stadium. Il Chelsea domani scenderà in campo contro il Malmo per i sedicesimi di finale di Europa League e Maurizio Sarri ha presentato con Pedro la gara in conferenza stampa. “Al momento ci dobbiamo dare obiettivi a breve termine: la prossima partita è sempre la più importante, a cominciare da quella di domani dove mi aspetto una reazione dalla squadra dopo la sconfitta col Manchester City. Ho avuto un confronto di un'ora con la squadra dopo la partita. In questo momento non sappiamo reagire alle prime difficoltà, talvolta abbiamo sbagliato l’approccio anche se domenica è stato diverso perché abbiamo fatto subito tanti errori clamorosi” ha detto l’allenatore dei Blues.

Il rapporto con Abramovich

In relazione alle voci di rapporti tesi con il presidente Abramovich, Sarri ha voluto precisare: “Non ho detto che non lo sento mai, ma che non lo sento spesso. Non l'ho sentito in questa settimana e nemmeno nelle ultime tre. L’intervista era in italiano e in italiano sono più bravo di voi (ride, ndr)”. Ci saranno alcune assenza per questa partita: “Loftus-Cheek non ha viaggiato con la squadra per un problema alla schiena. Speriamo di averlo per l'impegno di FA Cup. Marcos Alonso invece è stato tenuto a riposo. Il Malmo è un avversario solido, una squadra che sa difendere”. 

I più letti