Napoli, Ancelotti: "Vittoria meritata, avremmo potuto fare qualche gol in più"

Europa League

L'allenatore chiede più cattiveria in fase di conclusione ai suoi e lancia un messaggio all'Uefa: "Al San Paolo siamo più sereni nella finalizzazione, cosa che era mancata nelle ultime partite in trasferta. La palla dell'Europa League è un disastro”. Insigne: “Contento per il gol, sto superando momento negativo”

SERIE A, TUTTE LE NEWS LIVE

ZURIGO-NAPOLI 1-3, GOL E HIGHLIGHTS

EUROPA LEAGUE, SCONTRI TRA TIFOSI PRIMA DI ZURIGO-NAPOLI

L'avventura del Napoli nell'Europa League 2018/2019 è partita con un secco 3-1 sul campo dello Zurigo nell'andata dei sedicesimi di finale. In Svizzera hanno deciso Insigne, Callejon e Zielinski, con il cucchiaio di Kololli su rigore a rendere meno amara la sconfitta del gruppo di Magnin. Il successo del Letzigrund Stadion vale una seria ipoteca sul passaggio del turno per Koulibaly e compagni.

Ancelotti: “Potevamo fare qualche gol in più, bene Zielinski e Insigne”

Per Carlo Ancelotti, abituato ad arrivare spesso e volentieri in fondo alla Champions, la sfida di Zurigo ha rappresentato la prima panchina in carriera in Europa League: “L'Europa è sempre qualcosa di particolare – il commento dell'allenatore del Napoli a Sky Sport - abbiamo fatto abbastanza bene, il risultato è buono”. Nel giorno dell'addio di Hamsik, a segno ci è andato Lorenzo Insigne, investito della fascia di capitano anche in una partita europea: “Sta migliorando e ritrovando la continuità che aveva mostrato tra settembre e ottobre – dice di lui Ancelotti - Zielinski e Insigne sono stati preziosi per attaccare la linea, soprattutto quando i nostri centrali di centrocampo sono marcati. Sanno scambiare palla molto bene. Anche oggi, come a Firenze, ci è mancata un pochino la precisione in fase di conclusione. Nel fraseggio, considerando le condizioni del campo, abbiamo fatto molto bene. Si potevano fare più gol, poi negli ultimi cinque minuti abbiamo accusato un lieve calo mentale. a differenza di rendimento tra casa e trasferta? Al San Paolo siamo più sereni nella finalizzazione, cosa che è mancata nelle ultime partite”. Spazio anche per altri singoli, come Malcuit ("Oggi ha fatto bene anche in fase difensiva”) e Fabian Ruiz: “La sua esplosione ci ha convinto a far partire con meno problemi Hamsik? Deve ancora crescere, va inserito nel gioco della squadra. E' diverso da Hamsik, ha meno visione di gioco ma tanta penetrazione con la palla e capacità di giocare negli spazi stretti”. Spazio anche per un suggerimento ai vertici Uefa: “La palla dell'Europa League è un disastro, visto che l'Uefa sta cercando di rilanciare questa competizione si potrebbe partire dal pallone”.

Insigne: “Non sono al top, contento per gol e vittoria”

Dopo le tre reti nella fase a gironi di Champions, Lorenzo Insigne ha avviato con un gol anche il suo cammino nell'Europa league 2018/2019: “Sono contento per la rete ma soprattutto per la vittoria. E' un successo importante, che ci permette di affrontare con più serenità il ritorno in casa”. Nel finale il Napoli ha rischiato di incassare il 2-3: per Insigne “c'è molto da migliorare perché a volte sbagliamo dei passaggi facili. Dobbiamo solo stare tranquilli perché siamo un gruppo forte”. Il numero 24 del Napoli ha anche risposto a un interrogativo circa la sua disposizione in campo: “Da attaccante mi sto trovando bene, mi piace giocare in questa posizione. Il mister mi chiede di stare tra le linee e di abbassarmi in fase di costruzione. So che non sto vivendo un momento top, ma devo stare sereno perché poi arriveranno prestazioni importanti che contribuiranno alle vittorie del Napoli”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche