Porto-Roma, Conceiçao: "Non mi aspetto una Roma fragile"

Europa League

L’allenatore dei portoghesi ha presentato la sfida con i giallorossi in conferenza stampa: “Nel calcio tutti dipendono dai risultati, quindi non mi aspetto di affrontare una squadra più fragile per questo. Se restiamo fedeli alle nostre caratteristiche possiamo passare il turno”

PORTO-ROMA LIVE

LA CHAMPIONS DEI FATTURATI, CHI PASSA AI QUARTI?

PORTO-ROMA, LE PROBABILI: LA CERTEZZA È MANOLAS

Si ripartirà dal 2-1 dell’andata con cui la Roma ha sconfitto il Porto nel primo atto degli ottavi di finali. Sergio Conceiçao, allenatore dei portoghesi, ha presentato così la sfida in conferenza stampa: “Sarà necessario vincere, ma non dobbiamo avere fretta. Conosciamo i loro punti di forza, sono il terzo miglior attacco in Italia e hanno giocatori straordinari. Sarà fondamentale avere equilibrio. Dobbiamo rimanere fedeli alle nostre caratteristiche, perché se ci riusciremo avremo molte possibilità di arrivare ai quarti di finale. Servirà una certa efficacia in fase offensiva, perché in ogni partita creiamo occasioni ma non sempre siamo efficaci. Voglio vedere la stessa applicazione anche in fase difensiva”. Le ultime indiscrezioni riportano che la sfida col Porto sarà decisiva per il futuro di Eusebio Di Francesco, che in caso di eliminazione dalla Champions League potrebbe essere esonerato. “Nel calcio tutti dipendono dai risultati. Quindi non mi aspetto di affrontare una squadra più fragile per questo” ha detto Conceiçao.

Pronti allo scontro diretto

“Dobbiamo essere preparati per una squadra come la Roma che in alcune fasi della partita si limiterà a difendere il risultato dell’andata. La mia squadra sarà pronta a fare ancora più pressione in attacco” ha proseguito. Alla richiesta di un messaggio motivazionale, l’allenatore ha risposto così: “Non bisogna andare a cercare chissà quali parole. Abbiamo davanti una partita decisiva per noi, con i tifosi dalla nostra parte, ma dobbiamo fare di tutto in modo che sappiano che la squadra ha dato il massimo per vincere”.

"Ogni partita ha storia a sé"

L’allenatore ha rilasciato anche un’intervista ai microfoni di Sky Sport.

Con i ritorni di Marega infortunato e Corona squalificato è un Porto ancora più pericoloso in avanti?
“Abbiamo due soluzioni in più con loro, poi bisogna pensare alle dinamiche offensiva di tutta la squadra. Bisogna essere equilibrati in tutti i momenti della partita, perché sappiamo che la Roma davanti è forte e hanno giocatori molto interessanti. Dobbiamo fare attenzione, perché dobbiamo far gol senza prenderne”.

Lei che ha vissuto i derby di Roma, come mai i giallorossi hanno perso così?
È vero che ha perso 3-0, ma non è stata una partita così chiusa perché la Roma ha avuto occasioni quando era sotto di un gol. La Lazio ha fatto una bella gara, ho analizzato molto il derby. I giallorossi restano comunque forti in tutti settori del campo. Servirà una gran partita per passare il turno”.

Il futuro di Di Francesco è legato alla partita di domani.
“Ci sono cose che al fischio d’inizio si dimenticano. Hanno perso il derby, e così come si può dire che vogliono fare una bella partita per passare il turno al tempo stesso si può dire che sono nervosi. Di certo ogni sfida ha una storia a sé, bisogna guardare alla Roma come a una bella squadra e forte, e noi dobbiamo essere su livelli alti per batterli”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche