Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
15 marzo 2019

L'Arsenal è l'avversaria del Napoli dei quarti di Europa League: le cose da sapere

print-icon

I Gunners sono una squadra ricca di qualità da metacampo in avanti, più incerta in difesa. Due i precedenti con il Napoli e bilancio in pareggio, mentre Ancelotti in carriera li ha battuti 5 volte su 8. Sulla panchina degli inglesi c'è Emery, specialista dell'Europa League

CHAMPIONS, IL SORTEGGIO DEI QUARTI

Non ha pescato il Chelsea dell'ex Sarri, ma il Napoli volerà comunque a Londra per i quarti di finale di Europa League. Dall'urna è uscito l'Arsenal, una delle avversarie più ostiche che Ancelotti e i suoi potessero incrociare.

Il momento dell'Arsenal

Al momento al quarto posto in Premier League (a un punto dal Tottenham terzo e +2 sul Manchester United), i Gunners hanno il terzo attacco del campionato (63 gol in 30 partite, dietro a City e Liverpool) ma anche una difesa tutt'altro che imperforabile con i 39 gol incassati, mediamente oltre uno a partita. In campionato, 4 vittorie e un pareggio nelle ultime 5, con cui dimostra di aver superato al meglio il ko (3-1) contro il Manchester City. Particolare, invece, il cammino in Europa League, dato che qui l'Arsenal ha conosciuto le uniche due sconfitte dell'ultimo mese, all'andata dei sedicesimi e all'andata degli ottavi. Due turni superati all'insegna della rimonta nella gara di ritorno giocata in casa: e se lo 0-1 contro il Bate Borisov era più semplice da ribaltare (3-0 al ritorno), il 3-1 incassato dal Rennes, al quale ha replicato con un altro 3-0, rappresenta la piccola impresa con cui l'Arsenal si presenta ai quarti. Ma, contro il Napoli, il ritorno sarà in trasferta.

In panchina lo "specialista" Emery

Aubameyang, doppietta nella rimonta contro il Rennes, è stato l'uomo-copertina, ma lunghissimo è l'elenco dei campioni nella squadra di Unai Emery. Da Cech in porta (titolare in Europa, mentre in campionato gioca Leno) al futuro juventino Ramsey, e ancora Ozil, Lacazette, Mkhitaryan e l'ex-sampdoriano Torreira. Tantissima qualità sulla trequarti e in attacco, più incerta la difesa, con la linea a 3 (ma possono giocare anche a 4) che si trova spesso in sofferenza. In panchina, come detto, Emery, "specialista" dell'Europa League, avendola vinta tre volte di fila con il Siviglia tra il 2014 e il 2016.

I precedenti

Due i precedenti tra Napoli e Arsenal, che si sono affrontate nella Champions 2013/2014 con un successo per parte. 2-0 all'Emirates per gli inglesi (con gol e assist per Ozil), 2-0 Napoli al ritorno con i gol di Higuain e Callejon che non bastarono a passare il girone di Champions. Borussia Dortmund, Arsenal e Napoli finirono tutte a 12 punti, ma gli azzurri vennero eliminati per differenza reti. 

Nei precedenti contro le inglesi (16 in tutto), cinque vittorie del Napoli, tre pareggi e otto sconfitte. Statistica ancora più allarmante quella che vede gli azzurri mai qualificati nelle tre occasioni in cui hanno affrontato una squadra inglese in un turno a eliminazione diretta. Tuttavia, proprio in questa stagione, il Napoli ha già affrontato una squadra inglese: il Liverpool, nel girone di Champions. Bilancio di una vittoria interna e una sconfitta di Anfield.

Ancelotti sa come si fa

Se si parla di precedenti, però, il Napoli può confidare nel fatto che Ancelotti in carriera abbia dimostrato di sapere come si batte l'Arsenal: l'ha affrontato 8 volte, vincendo in 5 casi (con un pareggio e due sconfitte). Le ultime due sfide sono terminate con un punteggio di 5-1 nel 2017.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi