Wolverhampton-Torino, Mazzarri: "Daremo tutto. N'Koulou? Non faccio l'elemosina"

Le parole dell'allenatore granata alla vigilia del ritorno del playoff di Europa League contro i Wolves: "Ci sono quelli in panchina che non vedono l'ora di giocare: secondo voi un allenatore manda in campo un giocatore che dice di non volerlo fare? Domani l'importante è che tutti abbiano la testa sulla partita". Al Toro serve un'impresa dopo il 2-3 dello stadio Grande Torino. Wolves-Torino sarà visibile su Sky Sport Uno giovedì 29 agosto dalle 20.45

WOLVERHAMPTON-TORINO 2-1

WOLVES-TORINO, LA CONFERENZA DI ESPIRITO SANTO

 

1 nuovo post

Wolverhampton-Torino, le probabili formazioni

Wolverhampton (3-5-2): Patricio; Bennet, Coady, Boly; Doherty, Dendoncker, Neves, Moutinho, Vinagre; Jota, Jimenez. Allenatore: Nuno Espirito Santo

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Bremer, Bonifazi; De Silvestri, Lukic, Baselli, Rincon, Ola, Aina; Zaza, Belotti. Allenatore: Mazzarri

 

- di ninocr
Termina la conferenza stampa di Walter Mazzarri.
- di ninocr
Ansaldi e Iago Falque sono assenze pesanti.
 
Certamente, ma io non cerco alibi. Anche in altre occasioni ci sono mancati giocatori importanti ma abbiamo comunque fatto gare di un certo livello. Quello che conta è che chi vada in campo abbia la testa sulle partite. Chi era con me e lo è ancora oggi ha dimostrato che, quando la squadra fa quello che deve, mette in difficoltà tutti. Nello scorso campionato la rosa è diventata tutta competitiva, perchè tutti si sono sentiti partecipi. Al di là dell’incidente con il Wolverhampton, siamo partiti bene anche quest’anno. Domani abbiamo la possibilità di rimediare a quanto successo, vediamo se capita.
- di ninocr
Sassuolo, Wolverhampton e poi Atalanta: per le rispettive formazioni da schierare, è stata considerata la vicinanza degli impegni?
 
Tendo a guardare la singola partita, si cerca di calibrare tutto al punto giusto. Non essendo abituati all'Europa, forse ci siamo dimenticati del campionato: sono stati importantissimi i tre punti contro il Sassuolo, lo saranno anche quelli contro l'Atalanta, che sappiamo che squadra sia.
- di ninocr
Credete nella rimonta?
 
Siamo stati travolti dalla negatività per il risultato dell'andata, senza guardare le prestazioni: se guardiamo la partita e togliamo i tre gol del Wolverhamtpon, la gara è stata equilibrata. Il possesso palla pendeva dalla nostra parte, abbiamo colpito una traversa sullo 0-0: se togliamo i nostri errori non siamo stati inferiori a loro. Purtroppo però domani si gioca in trasferta e non in casa nostra.
- di ninocr
Come ha visto Meité negli ultimi allenamenti?
 
Avete visto il suo primo scatto contro il Sassuolo? Quell'immagine parla da sola. Si può sbagliare se si è in buona fede, può capitare che ci siano delle giornate storte: se vedo che i ragazzi ci provano dando tutto, io sarò sempre dalla loro parte. Tutti sbagliano, pure a Platini è capitato di non giocare bene.
- di ninocr
Qual è il clima all'interno dello spogliatoio? E' sempre compatto nonostante il caso N'Koulou?

Sono passati diversi giorni da ciò che è successo, non era facile vincere contro il Sassuolo. Abbiamo avuto una bella reazione, anche se eravamo stanchi sul 2-1 abbiamo fatto una grande gara contro una squadra che darà filo da torcere a tutti. Mi aspetto che domani i miei ragazzi diano tutto, fino all'ultima goccia di sudore.
- di ninocr

Ricordatevelo, nella conferenza della gara d'andata eravate voi ad aver dato il Wolverhampton per favorito con le vostre domande. Addirittura mi erano stati chiesti gli scenari di un eventuale risultato negativo.

- di ninocr
Rispetto alla gara di andata, c'è la possibilità di vedere un Torino più sciolto dal punto di vista mentale?
 
Quello che scatta nei ragazzi a volte non è così semplice da indirizzare. Soprattutto se tanti di loro sono alla prima esperienza in Europa. L'avete visto nella gara d'andata: ci sono dei meccanismi nella testa dei giocatori che non si possono controllare totalmente. Io credo però che lavorando sulla testa da quella partita a questa domani potremo essere più tranquilli: proporre un gioco migliore e, al di là di chi scenderà in campo, essere più attenti anche in fase difensiva. Perché abbiamo fatti degli errori non da noi, ferma restando la forza del Wolverhampton. Quindi l'andamento di quel match è dipeso molto da noi.
- di ninocr
Sarà la terza partita in una settimana dopo la gara d'andata e quella contro il Sassuolo: i ragazzi hanno recuperato dal punta di vista fisico?
 
Non ho la sfera di cristallo. Andrò a parlare con i giocatori e i dottori perché in questi casi si aspetta l'ultimo giorno proprio per capire chi ha recuperato di più. Chiaro che poter recuperare anche solo 24 in più sarebbe tanto. Posso dire che i ragazzi hanno fatto di tutto per recuperare ed essere nelle condizioni migliori domani.
- di ninocr
Ansaldi out per infortunio. Giocherà Aina?
 
Domani lo vedrete, sulla formazione ci penso sempre fino all'ultimo anche perché si gioca ogni due giorni e mezzo. Devo sentire tutti. Aina voi sapete benissimo che è arrivato in ritardo, bisognerebbe capire il minutaggio che potrebbe garantire. Anche con Rincon e Lukic devo parlare: farò le mie considerazioni e poi deciderò chi schierare.
- di ninocr

Potrei anche aggiungere: se tornassimo indietro, e me l'avesse detto il giorno prima che non avrebbe voluto giocare contro il Wolverhampton, il calcio non è mica una scienza esatta. Magari non avremmo preso tre gol. Avrei avuto piacere che me l'avesse detto in tempo.

- di ninocr
Il fatto di non aver visto N'Koulou in formazione è stata una scelta concordata con la società o è il giocatore che non se l'è sentita?
 
Quando un giocatore dice non c'ero con la testa, addirittura dopo una partita come quella contro il Wolverhampton, per l'allenatore non è una bella cosa. Perché deve prendere atto del fatto che un giocatore che aveva mandato in campo è come se non ci fosse stato. Dopo ho insistito, cercando di rimediare al suo comportamento. Ma non sono riuscito a convincerlo a scendere in campo con la mentalità giusta nemmeno contro il Sassuolo. Io ho un gruppo, ho quelli che stanno in panchina che non vedono l'ora di poter giocare: secondo voi un allenatore manda in campo un giocatore che dice di non volerlo fare? E' normale che non lo fa giocare, è costretto a lasciarlo fuori. Non gli posso mica chiedere l'elemosina. Ora faccio una domanda a voi: se l'avessi fatto giocare di forza, chi è il responsabile di una sua eventuale prestazione negativa in campo?
- di ninocr

I più letti