Inter-Ludogorets, tutto quello che c'è da sapere sul match di Europa League

Europa League
©Getty

Prima sfida in Italia tra le due squadre. Gara di andata vinta per 2-0 dall'Inter in Bulgaria: i nerazzurri sono imbattuti in sei precedenti europei contro squadre bulgare. Si gioca giovedì 27 febbraio alle 21 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano. Diretta esclusiva sui canali Sky Sport Uno e Sky Sport 252 (anche in chiaro su TV8)

SORTEGGI EUROPA LEAGUE IN DIRETTA

Quando e a che ora si gioca Inter-Ludogorets?

La partita tra Inter e Ludogorets, valida per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, si disputerà giovedì 27 febbraio allo stadio Giuseppe Meazza di Milano con fischio d'inizio alle 21. La gara si giocherà a porte chiuse. A deciderlo l' Uefa "in ossequio alle disposizioni delle autorità sanitarie della Regione Lombardia e del Comune di Milano", come spiegato da una nota ufficiale diramata dall'Inter.

Dove è possibile guardare Inter-Ludogorets?

La sfida tra Inter e Ludogorets  sarà trasmessa in diretta esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Uno e Sky Sport 252 (anche in chiaro su TV8). La telecronaca sarà di Andrea Marinozzi con il commento tecnico di Beppe Bergomi. A curare i collegamenti da bordocampo ci saranno Andrea Paventi e Matteo Barzaghi, mentre per Diretta Gol a raccontare la gara ci sarà Federico Zancan.

Quali sono i precedenti tra le due squadre?

Quella di Milano sarà una prima volta in Italia tra le due squadre, che non si erano mai incrociate nella loro storia prima della gara di andata dello scorso 20 febbraio, vinta dall'Inter in trasferta per 2-0 con i centri di Eriksen e Lukaku. L’Inter è imbattuta contro squadre bulgare in competizioni europee (i nerazzurri registrano tre successi e tre pareggi in sei precedenti) e nel corso delle competizioni europee solo contro le avversarie ucraine ha giocato più gare (otto) senza perderne neanche una. Di contro, il Ludogorets ha vinto solo uno delle nove gare ad eliminazione diretta di Europa League (2N, 6P) ma ha l'Italia nel destino: l'unico successo è arrivato proprio nel primo di questi, un 1-0 in trasferta contro la Lazio nella stagione 2013/14, firmato da una rete di Bezjac.

Qual è lo stato di forma tra delle due squadre?

L'Inter non è scesa in campo nell'ultimo weeekend di Serie A per il rinvio della partita contro la Sampdoria. I nerazzurri di Antonio Conte sono terzi con 54 punti, a -5 dalla Lazio e -6 dalla Juventus, ma hanno giocato una partita in meno di biancocelesti e bianconeri. In campionato Lautaro e soci hanno vinto due delle ultime sei gare, incassando un ko contro la Lazio e vincendo contro Udinese e Milan dopo i pareggi contro Atalanta, Lecce e Cagliari. Il Ludogorets guida invece la Prima Lega bulgara con 52 punti in 22 partite, è ancora imbattuta in campionato (15 vittorie e 7 pareggi) e ha un confortante margine di 7 lunghezze di vantaggio sul Levski Sofia, immediato inseguitore. La squadra allenata da Pavel Vrba ha invece chiuso il gruppo H della fase a gironi di Europa League in seconda posizione con 8 punti, tre in meno dell'Espanyol primo.

Curiosità

L'Inter ha superato il turno in 17 delle precedenti 18 sfide ad eliminazione diretta tra Champions League ed Europa League (in precedenza Coppa Uefa) dopo aver vinto la gara di andata: l'unica eccezione è stata contro il Villarreal nei quarti di finale di Champions 2005/06.Il Ludogorets ha invece perso tutte le ultime tre partite in competizioni europee giocate contro squadre italiane, senza segnare neanche una rete.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Grazie al gol su rigore per il 2-0 e all'assist per Eriksen nel match d’andata, Romelu Lukaku è diventato il giocatore dell'Inter che ha preso parte a più reti in stagione tra Europa League e Champions League (sei: tre reti e tre assist):  il centravanti belga ha segnato in tutte le ultime sei partite di Europa League (otto reti con la maglia dell’Everton nel 2014/15) e ha anche trovato il gol negli ultimi due match dell’Inter nella fase a gironi di Champions League. Il Ludogorets punta invece sull'esperto trequartista brasiliano Marcelinho, 35 anni e 4 reti e altrettanti assist sin qui in stagione in tutte le competizioni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche