Pioli dopo Sparta Praga-Milan esalta Hauge: "E può ancora dare tanto". VIDEO

MILAN
©LaPresse

L'allenatore rossonero esalta il percorso della sua squadra: "Difficile immaginare una serie così lunga di risultati, ma ho sempre creduto in questo gruppo". Il ricordo di Paolo Rossi, suo compagno ai tempi della Juventus: "Persone semplici come lui sono le più importanti"

MILAN-PARMA LIVE

Ancora una vittoria per Milan, che vince 1-0 sul campo dello Sparta Praga e archivia anche il girone di Europa League con il primo posto in classifica. Una cavalcata forse imprevedibile solo qualche mese fa, ma alla quale Stefano Pioli ha sempre creduto. Lo ha spiegato lo stesso allenatore rossonero, nel post partita, ai microfoni di Sky Sport: "Da quando ho conosciuto bene i miei giocatori ho sempre avuto tanta fiducia. E' una squadra con qualità e un gruppo serio, c'è sempre stata molto positività. Chiaramente era difficile immaginare una serie così lunga di risultati, ma siamo bravi a preparare ogni partita e concentrarci sempre nonostante gli impegni ravvicinati. Segnali importanti anche dalle seconde linee, ma non avevo dubbi sulle qualità di questo gruppo". E ora la testa ritorna subito sul campionato, con le coppe europee che potrebbero rivestire un ruolo fondamentale nella lotta scudetto: "Non so se l'Inter avrà un vantaggio dal non giocare le coppe, non voglio sprecare energie nel pensare ai nostri avversari. Dobbiamo pensare al nostro percorso, concentrarci alla prossima sfida contro il Parma che sarà particolarmente difficile. Pensiamo a fare bene fino a Natale e poi recuperiamo un po' di energie. Il campionato è lungo e le avversarie sono forti. Il nostro obiettivo è quello di migliorare il campionato scorso, andare avanti in tutte le competizioni e continuare così".

"Molto soddisfatti di Hauge, ma deve ancora migliorare"

approfondimento

Età media acquisti, Milan più giovane. E l'Inter…

Grande protagonista del successo di Praga è stato Jens Petter Hauge, autore del suo quarto gol stagionale: "Ci auguravamo che Hauge fosse questo, contro di noi aveva già mostrato le sue qualità. Sta facendo bene e può ancora migliorare tanto, non ha ancora completato il suo percorso di crescita e il suo adattamento al nostro campionato. Ma siamo molto soddisfatti della sua prestazione di stasera. La sua abilità migliore è l'uno contro uno. Sprigiona più velocità quando ha la palla di quando è senza e deve migliorare nell'andare in profondità e attaccare alle spalle i difensori. Sono tante le cose nelle quali deve ancora migliorare, ma sta facendo cose importanti. Siamo molto soddisfatti e merito alla società che ha preso un ragazzo così interessante".

"Le persone semplici come Paolo Rossi sono le più importanti"

vedi anche

Capello si emoziona ricordando Rossi e Maradona

Infine, Stefano Pioli ha voluto dedicare un ricordo alla memoria di Paolo Rossi, suo compagno di squadra ai tempi della Juventus nella stagione 1984-85: "Per me oggi è una giornata molto triste, la notizia della scomparsa di Paolo Rossi mi ha colpito molto. Ho giocato con lui che era già Pablito e io ero solo un ragazzino. Era una persona splendida, generosa e faccio le condoglianze alla famiglia. Era sempre disponibile ad aiutarti, sorridente e sereno. Determinato per dare sempre il massimo, ma con dentro una serenità invidiabile. Le persone semplici come lui sono le persone più importanti".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.