Fonseca dopo Ajax-Roma: "Accetto le critiche, ma non mi piacciono le bugie"

roma
©Getty

L'allenatore giallorosso dopo il successo di Amsterdam: "È impossibile non ascoltare le critiche, le accetto ma non mi piacciono le bugie. È stato detto che la squadra mi ha affrontato prima dell'allenamento, ma non è vero. Tutte queste cose non posso controllarle, la Roma rappresenta l'Italia e questo non dovrebbe succedere. Con l'Ajax grande vittoria, ottenuta con l'atteggiamento giusto, ma il discorso qualificazione ancora non è chiuso"

AJAX-ROMA: GOL E HIGHLIGHTS

La Roma passa alla Johan Cruijff Arena e ottiene un'importantissima vittoria nella gara d'andata dei quarti di finale di Europa League contro l'Ajax. Gli olandesi passano in vantaggio nel primo tempo con Klaassen e hanno la grande occasione per raddoppiare su calcio di rigore. Pau Lopez, però, respinge la conclusione di Tadic e cambia la partita, perché la Roma passa dal possibile 2-0 all'1-1 firmato dopo pochi minuti da Pellegrini. Nel finale è Ibanez a regalare a Fonseca un grande successo, che serve a scacciare anche qualche critica: "Devo fare il mio lavoro e non posso controllarle – ha dichiarato l'allenatore portoghese a Sky Sport - Ascolto sempre le critiche, posso accettare tutto ma non mi piacciono le bugie. Per me è difficile capirlo, la Roma sta rappresentando l'Italia in questo momento e in una settimana così importante ho sentito tante bugie e questo non è positivo".

"Tutto questo non posso controllarlo"

"In questo momento dobbiamo essere tutti italiani e aiutare la Roma e per me è difficile accettare tutte queste bugie su questa squadra - prosegue - È difficile non guardare e sentire, in questa settimana hanno creato un caos dicendo che i giocatori mi hanno affrontato prima dell'allenamento. Ma non è vero, non so come si possa dire una cosa del genere, non è serio. Ma questo non posso controllarlo. Differenza tra campionato ed Europa League? Non voglio alibi o scuse, ma non possiamo dimenticare che questa squadra è sempre stata nei primi quattro posti della classifica. Ma devo dire che c'è stato un momento in cui abbiamo perso giocatori importanti come Veretout, Mkhitaryan e Smalling. Ma ora guardiamo al futuro".

"Grande vittoria, ma qualificazione ancora aperta"

leggi anche

Roma, si ferma Spinazzola: problema muscolare

Sul successo di Amsterdam, aggiunge: "È stata una vittoria importante, in un momento difficile. È stato importante vincere qui, contro una grande squadra come l'Ajax. I ragazzi hanno fatto una grande partita, hanno capito che questo era un momento importante per noi e hanno dato tutto, ma il discorso qualificazione non è ancora chiuso. È stata una partita intensa, ma abbiamo fatto quello che abbiamo preparato e ovviamente sono felice di questa vittoria. Tante volte siamo noi stessi a crearci dei problemi, ma questa volta abbiamo tenuto bene contro uno degli attacchi più forti. Ma la squadra non ha mai abbassato la testa, ha avuto sempre un grande atteggiamento e ha lavorato molto. Infortunio Spinazzola? Stava molto bene e stava creando diverse situazioni d'attacco, ma c'è stato questo problema e abbiamo reagito. Calafiori è entrato e ha aiutato molto la squadra. Abbiamo avuto un problema difensivo, ma la squadra ha mantenuto la consapevolezza di poter fare gol qui, l'ho vista sempre con fiducia e questa vittoria è stata molto importante".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche