Spalletti dopo Napoli-Legia Varsavia: "Fare meglio di stasera è difficile"

napoli

L'allenatore azzurro esalta lo spirito del suo gruppo: "Questa è la risposta a chi diceva che ci interessa poco l'Europa League. Non ci può essere vittoria di squadra se ognuno pensa al risultato individuale e in passato, da altre parti, c'è stato qualche 'casino' per questo...". E sulla sfida di domenica alla Roma: "Mourinho è sempre pericoloso"

NAPOLI-LEGIA VARSAVIA 3-0, GOL E HIGHLIGHTS

Il Napoli trova la prima vittoria nel girone di Europa League, battendo 3-0 il Legia Varsavia. Una partita dominata già nel primo tempo, ma che si è sbloccata soltanto nel quarto d'ora finale grazie alle reti di Insigne, Osimhen e Politano. Soddisfatto Luciano Spalletti, intervenuto al terime della gara ai microfoni di Sky Sport: "Fare meglio di stasera è difficile. La risposta a chi diceva che ci interessa poco l'Europa League è arrivata dai calciatori. Non riuscire a sbloccare la partita ti porta a perdere un po' d'ordine e contro queste squadre può esserci il ribaltamento d'azione che ti crea dei problemi. Questa squadra ha vinto anche a Leicester e siamo stati bravi a continuare a comandare il gioco, ad avere pazienza e magari avere un po' più di fortuna nelle conclusioni. Quanto hanno aiutato i cambi? Quando si hanno tanti calciatori nel reparto offensivo si possono trovare delle varianti, per cui a volte giocare con i due trequartisti può darti più facilità a trovare la giocata vincente. Però bisogna comunque mantenere equilibrio, ma quando c'è questo tipo di atteggiamento è più facile proporre certe cose".

"In passato qualcuno non pensava all'obiettivo comune..."

leggi anche

Giuntoli: "Insigne è il capitano e vuole rimanere"

L'allenatore del Napoli prosegue, parlando dell'atteggiamento del proprio gruppo a livello di collettivo e non di singoli: "Non ci può essere vittoria di squadra se ognuno pensa al risultato individuale. L'anno scorso dopo aver fallito la Champions, non c'era mercato per nessuno di questi giocatori perchè si è fallito l'obiettivo di squadra. Bisogna avere gli atteggiamenti corretti per raggiungere l'obiettivo comune. Se lo capiscono è meglio, se non lo capiscono qualche volta bisogna farglielo capire. Magari anche da altre parti quando è successo qualche "casino", è perchè non si pensava a raggiungere lo stesso obiettivo ma si pensava agli obiettivi personali".

"Roma grande squadra. E Mourinho è sempre pericoloso"

leggi anche

Mou: "Colpa mia, ma gli 11 di oggi hanno limiti"

Infine, Spalletti si è proiettato verso la sfida di domenica contro la Roma. Il Napoli troverà una formazione giallorossa molto arrabbiata, dopo il pesante 6-1 subito dal Bodo Glimt in Conference League. E' più pericoloso il Mourinho sorridente che ha scherzato con Spalletti qualche settimana fa in diretta tv o quello motivato dopo la tremenda batosta subita in Conference: "Mourinho è pericoloso sempre, sa come deve comportarsi. Magari le due facce che ha fatto non erano neanche quelle vere, perchè lui sa fare anche così. E poi c'è la Roma, che è una grande squadra".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche