Atalanta-Olympiacos, Gasperini: "Troppo pessimismo? Non ci riguarda. Goggia un orgoglio"

atalanta

Dal momento che sta vivendo la squadra alle ambizioni per il percorso in Europa che ricomincerà giovedì sera, fino alle belle parole per Sofia Goggia, la sciatrice bergamasca che sta emozionando tutto il mondo dello sport alle Olimpiadi invernali di Pechino: le parole di Gasperini rilasciate ai microfoni di Sky Sport alla vigilia del 'playoff' di Europa League contro l'Olympiacos

ATALANTA-OLYMPIACOS LIVE

Che partita sarà contro l'Olympiacos?

"Quando si gioca in Europa l'avversario è sempre molto difficile. Questa è una squadra che nel suo campionato vince sempre. Le partite in Europa sono tutte complicate. Non è la Champions e non ci sono squadre top, ma questa è una manifestazione che man mano che va avanti diventa sempre più difficile e prestigiosa".

 

Dopo la Coppa Italia sfumata, l'Europa League è un obiettivo?

"Assolutamente sì. Non vogliamo lasciare indietro nessuna competizione. È chiaro che il momento del campionato è pressante perché ci sono partite difficili e siamo in una fase molto calda. Ma domani sera per noi sarà importante, e ancora di più lo sarà il match di ritorno".

 

Svanita la rabbia dei giorni scorsi dopo la prestazione contro la Juve?

"Contro Cagliari e Fiorentina abbiamo fatto bene. Poi i risultati fanno vedere altre cose, ma l'Atalanta è sempre stata in buona condizione".

 

Infortunio Zapata uno shock per voi?

"La squadra sta rendendo bene con tutti i suoi effettivi sennò non saremmo così avanti in classifica. È ovvio che le caratteristiche di Zapata sono uniche e quello che stava facendo quest'anno era ancora superiore a quello degli anni scorsi. Un infortunio così lungo penalizza, ma credo che questa squadra sarà protagonista nel finale di stagione".  

 

Con Sofia Goggia protagonista alle Olimpiadi, Bergamo è ben rappresentata nel mondo...

"Sofia è un fenomeno. Quello che è riuscita a fare ieri è incredibile (ha vinto la medaglia d'argento, ndr). A livello mondiale è riuscita a fare molto di più rispetto all'Atalanta".

La conferenza di Gasperini

leggi anche

Uefa, per finali 30mila biglietti gratis ai tifosi

In conferenza poi l'allenatore dell'Atalanta ha chiarito la sua posizione sull'Europa League: "La vittoria finale non è un obiettivo. Siamo qui per misurare il nostro valore. Contro l'Olympiacos sarà un match di valore internazionale contro una squadra che domina il proprio campionato e non perde mai". E sulle condizioni fisiche ma anche mentali del gruppo e gli assenti, ha detto: "Saremo quelli di domenica. Zapata ha tempi di recupero lunghi, Palomino e Miranchuk non recupereranno in breve tempo. Pessimismo attorno a noi? Noi non lo respiriamo, non ci riguarda". Poi, la battuta: "Tre anni di Champions League ci hanno abituati un po' troppo bene...".