Mancini: "Balotelli convocato solo se lo merita. Ronaldo? Ci vuole rispetto"

Europei

L'allenatore della Nazionale ha parlato in conferenza stampa in vista delle ultime due partite del girone di qualificazione agli Europei: "Balotelli sarà chiamato solo per meriti sportivi. Ronaldo? Può capitare, ma ci vuole rispetto per i compagni. Florenzi è importante per noi... e sarà riposato. Belotti e Immobile giocheranno una partita per uno"

BOSNIA-ITALIA LIVE

Ultimi due impegni per la Nazionale italiana nelle qualificazioni europee contro Bosnia-Erzegovina e Armenia. La squadra di Mancini ha già conquistato il proprio posto nella competizione europea, per questo C.t. della Nazionale sfrutterà gli impegni per gli ultimi accorgimenti da dare alla formazione azzurra in vista dell’Europeo. Hanno alzato bandiera bianca Berardi, Verratti e Spinazzola, mentre ci sono alcuni casi tattici da risolvere soprattutto per i giocatori della Roma: “Florenzi non è un problema perché si è riposato e sarà più fresco per l’Europeo, per noi è un giocatore importante e sa giocare. Gianluca Mancini va bene giochi a centrocampo perché può migliorare le sue doti di palleggio, ma per noi rimane un difensore. Zaniolo ogni partita che fa migliora, deve crescere ancora lavorando seriamente come sta facendo".  Sull'episodio dell’uscita dal campo polemica di Cristiano Ronaldo invece: "Credo che i calciatori debbano avere sempre rispetto per l’allenatore e per i compagni di squadra. Talvolta si può non avere un comportamento in linea spinto da quello che succede in partita. Può capitare non sono cose gravi". Mentre sugli episodi di razzismo delle ultime settimane: "Il calcio deve unire e non distruggere. Balotelli è un giocatore a cui voglio bene ed è ancora in età per fare molto, se dovesse essere richiamato è perché è utile per la Nazionale non per mandare un messaggio. Abbiamo chiamato alcuni giovani perché da qui a marzo non avremo la possibilità di vederli dal vivo".

"Belotti e Immobile giocheranno una partita a testa"

Un dubbio che accompagnerà Mancini fino all'inizio dell'Europeo sarà la scelta del centravanti. Una decisione che per le prossime partite sarà risolta così dal C.t.: "Come attaccanti avremo Belotti e Immobile, giocheranno una partita per uno. Non è detto che non possano giocare insieme, anche se il 433 per il momento è consolidato. La cosa positiva è che i calciatori giochino nelle loro squadra. Bernardeschi, Chiesa e Insigne ad esempio stanno trovando spazio, per noi è importante questo. Barella e Sensi invece sono due giocatori per noi importanti, se sono qui è perché sono tra i migliori in Italia". Sul Var invece: “Noi siamo la Nazione delle polemiche nel post partita. Il Var ha migliorato certe situazioni, penso che con tutte le regole che si cambiano ogni anno gli arbitri siano in difficoltà. È comunque nel nostro DNA la polemica nel post partita, anche se fosse tutto perfetto. Non sono preoccupato per gli Europei, certe situazioni sono state migliorate, altre situazioni vanno velocizzate". Infine conclude su Vialli: "Sono felice che sia qui. Non sapevo che augurarmi. Da una parte c’era la Samp. Ma adesso siamo felici di esserci ritrovati. Così non ti stressa per allenare la Samp?! Non avrebbe avuto i soldi" ha scherzato Mancini. 

I più letti