Europei, Francia favorita per Mourinho. La replica di Deschamps: "Pensi al Tottenham"

Europei

Forte botta e risposta tra il prossimo allenatore della Roma e il commissario tecnico della Francia. Mourinho ha messo parecchia pressione sulle spalle dei transalpini, indicandoli come gli unici favoriti per gli Europei che inizieranno tra pochi giorni. In tutta risposta, l'allusione neanche troppo velata di Deschamps all'ultima esperienza negativa del portoghese in Premier League

Da una parte il prossimo allenatore della Roma, Josè Mourinho, dall'altra l'attuale commissario tecnico della Francia, Didier Deschamps, alla guida di una delle nazionali favorite per l'Europeo che sta per cominciare. E proprio su questo tema i due allenatori si sono scontrati, con un botta e risposta abbastanza piccato. Ad aprire la contesa è stato Mourinho che, intervistato dal Sun, ha indicato la Francia come unica favorita per la competizione continentale: "La Francia ha tre squadre praticamente, non ha punti deboli. Devono vincere, altrimenti sarà un fallimento. Quando hai Mbappè in squadra non puoi non pensare di vincere".

Deschamps: "Noi favoriti? Ho pensato lo stesso del Tottenham..."

leggi anche

Mourinho: "Europei? Vedo l'Italia tra le prime 4"

Parole che evidentemente non sono piaciute a Didier Deschamps, che non respinge il ruolo di grande favorita della manifestazione, ma risponde in maniera molto provocatoria a Mourinho dai microfoni dell'emittente francese Telefoot: "Siamo i favoriti perchè siamo i campioni del mondo. Non è questione di pressione, ma è la realtà. Mourinho? Anche io ho pensato lo stesso del suo Tottenham, ma alla fine non è andata come previsto". Il riferimento fin troppo chiaro è all'ultima esperienza dell'allenatore portoghese in Premier League, conclusa con l'esonero dello scorso mese di aprile. Vecchie ruggini che durano forse ancora da quella finale di Champions League del 2004, quando i due (all'epoca giovani allenatori alle prime esperienze) riuscirono tra lo stupore generale a portare all'atto finale due outsider come Porto e Monaco. E a vincere fu Mourinho, per 3-0).