Spinazzola dopo l'infortunio in Italia-Belgio: "Il nostro sogno continua, tornerò presto"

Europei
©IPA/Fotogramma

L'esterno della Nazionale commenta su Instagram l'infortunio subito contro il Belgio e sprona i compagni: "Con questo grande gruppo nulla è impossibile". Gli accertamenti effettuati a Roma hanno confermato la rottura sottocutanea del tendine D’Achille sinistro. Il calciatore partirà per l'operazione in Finlandia: previsto uno stop di quattro mesi. La moglie: "Ci hai reso orgogliosi, supererai anche questa battaglia"

VIDEO. IL CORO DEGLI AZZURRI PER SPINAZZOLA

Non solo la bella vittoria che ha portato l’Italia di Roberto Mancini nella semifinale degli Europei contro la Spagna. Il successo per 2-1 sul Belgio ha consegnato anche una brutta notizia agli Azzurri visto l’infortunio subito nel finale di gara da Leonardo Spinazzola. L’esterno sinistro della Nazionale, dopo aver tentato un allungo, ha perso l’appoggio cadendo a terra in lacrime prima di essere soccorso dagli operatori sanitari e lasciare il campo a Emerson Palmieri. I primi accertamenti clinici hanno evidenziato una lesione al tendine d’Achille sinistro che lo costringerà a terminare in anticipo la sua avventura a Euro 2020. Oggi il giocatore della Roma ha affidato così a Instagram le sue prime parole: "Purtroppo sappiamo tutti come è andata, ma il nostro sogno azzurro continua e con questo grande gruppo nulla è impossibile...", il messaggio rivolto alla squadra che, fin dal termine della partita, non ha mai smesso di stringersi intorno al proprio compagno con dei cori sul pullman e l'aereo che ha riportato gli Azzurri in Italia. Poi anche uno sguardo rivolto al ritorno in campo: "Io vi posso solo dire che tornerò presto! Ne sono sicuro!".

Spinazzola a Roma per gli accertamenti

vedi anche

Dedicato a Spinazzola, l'Italia canta per lui

Leonardo Spinazzola fin qui era stato uno dei migliori nell’Italia di Roberto Mancini. Due volte ‘Star of the match' contro Turchia e Austria, il classe ’93 aveva riposato soltanto nella terza partita del girone A contro il Galles, partendo invece da titolare nelle altre quattro sfide. Un contributo decisivo, grazie alla continuità delle sue prestazioni, per il raggiungimento della semifinale in programma il prossimo martedì a Wembley. I giocatore ha lasciato il ritiro della Nazionale per effettuare nuovi accertamenti all'ospedale Sant'Andrea di Roma che tuttavia hanno confermato la "rottura sottocutanea del tendine D’Achille sinistro". 

L’operazione in Finlandia

vedi anche

Vittorie e gol segnati: nuovi record per Mancini

Spinazzola, in questo momento difficile, sta sentendo non solo l’affetto dei compagni, ma anche quello dei tifosi e dell’Italia intera. Un grande aiuto per superare lo shock dovuto a un nuovo infortunio e proiettarsi già con la mente al percorso che porterà al Mondiale in Qatar del 2022. Il giallorosso vuole viverlo da protagonista e, per questo motivo, già domani partirà per la Finlandia dove sarà sottoposto all’intervento. L’operazione dovrebbe essere eseguita all’Hospital NEO di Turku dal professor Sakari Orava da cui sono passati diversi giocatori tra cui Beckham e Barzagli. Spinazzola rientrerà poi direttamente a disposizione della Roma di Josè Mourinho per cominciare la riabilitazione. Previsto uno stop di almeno quattro mesi.

La moglie: "Con il tuo sorriso vincerai anche questa battaglia"

Intanto, attraverso Instagram, è arrivato anche il bellissimo messaggio della moglie Miriam Sette che ha incoraggiato Spinazzola in vista della fase di recupero: "Quante volte l’hai sognato, immaginato questo Europeo nessuno lo sa, ma oggi il treno per te si ferma qui. Il famoso treno guidato da te si è fermato. Ci hai fatto vivere 20 giorni meravigliosi e indimenticabili, chi ti conosce sa quanto vali e in questi giorni lo hai dimostrato a tutta l’Europa. Ora ti aspetta un’altra battaglia, ma ci sei già passato, sei forte, la supererai a testa alta con cuore, grinta e il sorriso, il tuo magnifico sorriso che nonostante la vita ti stia mettendo un po' troppo spesso a dura prova mai niente e nessuno te lo leverà dal viso, mai! E presto sarai di nuovo in campo a gioire con i tuoi compagni. L’ultima cosa ma che è la più importante: hai reso tutti orgogliosi, ma soprattutto nostro figlio Mattia di soli 3 anni è fiero e orgoglioso del suo papà dall’inizio alla fine. Credo che a fronte di questo non ci sia altro da aggiungere. Dopo la tempesta c’è sempre il sole, e noi lo sappiamo bene. Sei forte amore mio. Più forte di prima. Con te, Sempre".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche