Bonucci commosso dopo Italia-Spagna: "Manca un centimetro per diventare leggenda". VIDEO

Europei

Il difensore della Nazionale si commuove commentando il match vinto con la Spagna: "E' stata la partita più difficile che abbia mai giocato, vogliamo riportare in Italia qualcosa che manca da troppo tempo". Anche Chiesa analizza il successo: "La notte più bella della mia carriera, abbiamo rimesso la squadra al centro del villaggio"

ITALIA IN FINALE - LA FESTA NELLE PIAZZE

Si lascia andare a mille emozioni e alla commozione, Leonardo Bonucci, uno dei leader carismatici dell'Italia dopo il successo ai rigori contro la Spagna: "E' stata la partita più difficile che abbia mai giocato. Complimenti alla Spagna per quello che ha messo in campo - dice - Ancora una volta questa squadra ha mostrato i valori e la capacità di soffrire e la resilienza che contraddistingue noi italiani. Grande Donnarumma e chi ha tirato ai rigori. E' una vittoria sofferta ma ancora più bella". Ed ancora sulla difficoltà della gara: "Sapevamo che potevano presentare qualche sorpresa perchè Luis Enrique nella sua carriera ce lo ha mostrato - spiega ancora - Hanno giocato senza riferimenti. E complimenti alla Spagna per la partita che ha fatto ma anche noi. Ora c'è da recuperare perchè manca quel centimetro per diventare leggenda". Poi ci sarà la finale: "Ci sono tre giorni per recuperare - conclude - E' veramente qualcosa di incredibile quello che stiamo facendo. Saremo qui fra cinque giorni e ci dovremo essere con la stessa cattiveria per riportare a casa qualcosa che all'Italia manca da 50 anni".

Chiesa: "E' la notte più bella della mia carriera"

approfondimento

Gli Azzurri dedicano la vittoria a Spinazzola

E' stato eletto man of the match ed è rimasto in campo fino a quando il suo fisico ha retto. Federico Chiesa ha portato momentaneamente in vantaggio gli Azzurri nel match contro la Spagna dimostrando di saper essere decisivo in ogni momento: "E' la notte più bella, giocare per sessanta milioni di italiani è un sogno bellissimo. Non ci avrei mai pensato, è la notte più bella della mia carriera - dice -E' stata rimessa la chiesa al centro del villaggio? Abbiamo rimesso la squadra al centro del villaggio. Questa è una grande squadra, la Spagna ha grandi giocatori ma siamo stati squadra fino alla fine, anche ai rigori e questo ci ha premiato - spiega - Il video che gira sui social con mio papà? Mi ha fatto piacere rivederlo, siamo l'unica coppia padre/figlio ad aver segnato entrambi all'Europeo ed è stato bellissimo. Il premio Star of the match lo dedico a Spinazzola, anzi gli dedico la vittoria perché stasera ci avrebbe dato una grande mano. Abbiamo giocato per lui e speriamo di regalargli una gioia in finale". Testa già alla prossima partita: "Il tempo per recuperare è poco ma in questa stagione abbiamo giocato ogni 3 giorni. Avremo tempo per essere pronti. Io leader? Come ho sempre detto penso giorno per giorno, agli allenamenti, a migliorare. I frutti del mio essere professionista poi li porto in campo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche