Kjaer e i medici danesi che salvarono Eriksen premiati dall'Uefa con il President's Award

La decisione
©Getty

L'Uefa premierà con il President's Award tutte le persone che hanno contribuito a salvare la vita a Christian Eriksen, colpito da un arresto cardiaco durante Danimarca-Finlandia dello scorso 12 giugno. Il ringraziamento ai premiati arriva dallo stesso Eriksen: "Avete fatto un lavoro fantastico, grazie a tutti per la forza e il sostegno"

ERIKSEN RINGRAZIA MEDICI E KJAER: IL MESSAGGIO

Era il 12 giugno scorso, quando al Parken Stadium di Copenaghen il pronto intervento di Simon Kjaer e dello staff medico della nazionale danese hanno evitato una tragedia. Mancavano pochi minuti alla fine del primo tempo di un Danimarca-Finlandia che doveva essere ricordato soltanto come una semplice partita di calcio e che invece è passato alla storia come il match che ha visto Christian Eriksen accasciarsi al suolo, colpito da un improvviso arresto cardiaco. Per fortuna sono intervenuti quelli che oggi la Uefa definisce "Gli eroi di Copenaghen" e che verranno insigniti del President's Award 2021, premio che la federazione calcistica europea ogni anno assegna a chiunque si distingua in modo positivo all'interno del mondo del calcio.

Eriksen: "Grazie, mi avete salvato la vita"

leggi anche

Eriksen ringrazia i medici: "Mi avete salvato"

L'assegnazione del premio a Kjaer e a tutti coloro i quali sono intervenuti per salvare la vita a Eriksen è stata motivata dal presidente Uefa Aleksander Ceferin: "Quest'anno, il Premio del Presidente trascende il calcio. Ci fa ricordare, per sempre, che la vita è la cosa più importante e mette tutto nella prospettiva giusta. Voglio fare i miei migliori auguri a Christian Eriksen e alla sua famiglia mentre prosegue il suo recupero". Lo stesso Eriksen è intervenuto, per ringraziare i vincitori del premio: "Vorrei ringraziare Morten (Skjoldager), Morten (Boesen) e il team medico che mi ha aiutato allo stadio Parken il 12 giugno. Avete fatto un lavoro fantastico e mi avete salvato la vita. Un grande ringraziamento, poi, al mio amico e capitano Simon e ai miei compagni di squadra nella squadra danese per il vostro supporto, sia il 12 giugno che dopo. Grazie a tutti i tifosi che hanno inviato messaggi a me e alla mia famiglia. Significa molto e ci ha dato forza e sostegno. Grazie".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche