Vai allo speciale Euro 2024
Arrow-link
Arrow-link

Nazionale, Spalletti: "Gatti verrà con noi in Germania, dimostriamo di meritare l'Italia"

nazionale

Dal ritiro della Nazionale a Coverciano, Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport dei cinque "numeri 10" che sono venuti a caricare la squadra in vista dell'Europeo: "Quando li ho chiamati nessuno mi ha detto di no, in due hanno preso degli aerei per esserci". In conferenza stampa poi ha rivelato: "Gatti farà parte dei 26 e verrà in Germania"

ITALIA, LE NEWS DI OGGI LIVE

Tra una settimana partirete da Firenze per Dortmund, sei un po' emozionato?

Certo che sono emozionato e mi batte il cuore. Poi stamani con quella roba lì dei magnifici numeri 10…

 

C’è qualcuno che ti ha dato più emozioni rispetto agli altri?

Hanno alzato l'asticella delle nostre emozioni e ci hanno donato una storia che diventa un rispetto per chi viene ad affrontarci. Noi dobbiamo dimostrare di essere all'altezza ma loro hanno fatto il loro lavoro. Si percepisce il loro amore per questa storia e questi colori: quando li ho chiamati nessuno mi ha detto di no, in due hanno preso degli aerei per esserci. Sarò in debito con loro per sempre.

 

Come sono andati questi quattro giorni, come hai visto i ragazzi?

Mando un abbraccio ad Acerbi e Scalvini, ma venendo qui tutti hanno dato il massimo della disponibilità.

 

Su 29 convocati 14 hanno meno di 10 presenze in Nazionale, come può questo diventare un pregio?

Uno dei campioni oggi diceva: "se non accetti le sfide o non partecipi o perdi". Noi vogliamo andare a vedere come sono fatte queste sfide...

"Gatti farà parte dei 26 in Germania"

Chiamato al posto di Scalvini, che ha subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e della capsula del menisco nella partita tra Atalanta e Fiorentina, Federico Gatti farà parte della spedizione azzurra per Euro 2024. Lo ha confermato Spalletti in conferenza stampa: "Sarà nella lista dei 26 e verrà con noi in Germania".

"Sono stato richiamato per aver portato Fagioli"

"Fagioli l'ho chiamato perché mi faceva piacere portarlo, sono stato un po' richiamato per questo", ha continuato Spalletti, "Per lui questi sono giorni fondamentali, deve dare risposte. Poi si dice sempre che i giocatori sono stanchi, lui è fresco. Si è sempre allenato, è tutto monitorato quindi sappiamo quanti metri ha fatto e in quanto tempo. Non è questione di simpatia, ho i dati per valutare oggettivamente le cose".

"Conosco Montella, con la Turchia sarà difficile"

L'Italia scenderà in campo in un'amichevole contro la Turchia martedì 4 giugno alle 21. Un test importante in vista dell'Europeo: "Ho visto la squadra lavorare in modo molto attento e serio, non si può inserire subito il pilota automatico però siamo sulla strada buona. La Turchia ha qualità, estro, ghigno, conosco poi bene Montella quindi sarà una gara difficile e importante anche considerando ciò che dobbiamo ancora mettere a posto". Spalletti schiererà fra i titolari Vicario, Di Lorenzo, Orsolini e in attacco Retegui.