Vai allo speciale Euro 2024
Arrow-link
Arrow-link

Albania, Daku canta cori contro Serbia e Macedonia: 2 turni di squalifica

albania

L’attaccante dell’Albania è stato squalificato per due giornate dalla Uefa a seguito cori nazionalisti contro Serbia e Macedonia del Nord intonati con un megafono subito dopo la sfida pareggiata contro la Croazia. Ct Sylvinho dovrà fare a meno di lui nel match di domani contro la Spagna

ALBANIA-SPAGNA LIVE

Squalifica di due giornate per Mirlind Daku. È questa la decisione della Uefa che ha deciso di punire l’attaccante dell’Albania che, al termine della sfida pareggiata contro la Croazia nei minuti finali, si è reso protagonista di alcuni cori nazionalisti contro Serbia e Macedonia del Nord, intonati con un megafono sotto la curva della sua Nazionale. In vista del match contro la Spagna, in programma domani lunedì 24 giugno, dunque, ct Sylvinho dovrà a fare a meno dell’attaccante del Rubin Kazan.

Il comunicato dell’Albania

Ad annunciare la decisione presa dalla Uefa è stata la stessa Federcalcio albanese: "La Commissione Etica e Disciplinare della UEFA ha emesso una decisione in merito ai fatti accaduti al termine della sfida tra Albania-Croazia di Euro 2024, nei quali è stato coinvolto l'attaccante rossonero Mirlind Daku. La Commissione ha deciso di sospendere per due partite il calciatore albanese, che non potrà giocare nella prossima partita contro la Spagna, in programma lunedì 24 giugno a Dusseldorf". Decisione legata anche alla presa di posizione del segretario generale della Federcalcio serba, Jovan Surbatovic, che aveva denunciato l’episodio minacciando di lasciare persino la competizione. Sulla stessa linea d’onda anche la Federazione macedone che aveva chiesto a Daku di scusarmi pubblicamente.