Infantino: "Mondiali femminili ogni due anni? Dovremmo cominciare a parlarne"

Calcio femminile

Il presidente della Fifa apre a questa possibilità: "Aumentare la frequenza del torneo porterebbe a nuovi investimenti e aiuterebbe tutto il movimento". Altro tema quello dei campionati transnazionali: "Siamo pronti a discuterne, Belgio e Olanda stanno già parlando per organizzare il campionato del Benelux"

Novità in arrivo nel mondo del calcio. Ad annunciarlo è il presidente della Fifa, Gianni Infantino, nella consueta intervista di fine anno rilasciata al sito ufficiale dell'organo più importante del calcio mondiale. A partire dalla possibilità di disputare i Mondiali femminili ogni due anni, anzichè ogni quattro: "Francia 2019 è stato visto da oltre un miliardo di spettatori in tutto il mondo. Aumentare la frequenza della manifestazione porterebbe a nuovi investimenti e potrebbe aiutare tutto il movimento. E' un'ipotesi di cui dovremo parlare".

 

Oltre a raddoppiare la frequenza dei Mondiali di calcio femminile, Infantino ha aperto anche alla possibilità di organizzare campionati transnazionali: "Dobbiamo essere aperti a questo tipo di soluzione. Ad esempio Belgio e Olanda stanno già discutendo della possibilità di organizzare il campionato del Benelux. E' una possibilità che abbiamo sempre respinto negli ultimi 20 anni perchè ci siamo sempre basati sui campionati nazionali, ma tante squadre sognano di diventare le migliori. Possiamo fare qualcosa per loro senza togliere nulla a quelle che sono già al top. Non si tratta di togliere qualcosa a qualcuno, casomai di dare a chi ha un po' di meno. Siamo pronti a discutere con tutti di questa situazione". 

CALCIO: SCELTI PER TE