La Juventus femminile è campione d'Italia per la quinta volta di fila

numeri record
©Getty

La formazione bianconera batte 3-1 il Sassuolo e si aggiudica il campionato con una giornata d'anticipo: è il quinto scudetto consecutivo, un record. Roma aritmeticamente qualificata in Champions, il Milan batte l'Inter 3-0

Tre gol, tre punti e una festa tutta bianconera. La Juventus femminile ha battuto il Sassuolo 3-1 e si è aggiudicata lo scudetto con una giornata d’anticipo rispetto al termine del campionato, il quinto consecutivo per la prima volta nella storia della Serie A femminile. Un record per la formazione bianconera che diventa così la prima squadra a vincere cinque scudetti consecutivi, superando nella speciale classifica la Torres ferma a quattro titoli consecutivi. A sbloccare il match è al 30’ la rete di Barbaba Bonansea, sei minuti più tardi Girelli raddoppia; il Sassuolo riapre il match al 48’ con il gol di Cambiaghi, ma a chiudere definitivamente il match è il terzo gol bianconero di Boattin al 63’. Al triplice fischio è festa Juventus.

Roma aritmeticamente in Champions. Al Milan il derby

leggi anche

Il calcio femminile passa al professionismo

21^ giornata di campionato che ha emesso un altro verdetto: la Roma – che ha travolto per 8-0 la Sampdoria (4 gol per tempo) – ha ottenuto l’aritmetica certezza di un posto nella prossima edizione della Champions League, chiudendo il campionato al secondo posto. Sono 51 infatti i punti ottenuti dalle giallorosse, 5 in più rispetto al Milan terzo che in questa penultima giornata di campionato ha vinto per 3-0 il derby contro l’Inter grazie alle reti messe a segno da Adami, Boureille e Tucceri Cimini.

Serie A, i risultati di oggi della 21^ giornata

  • Inter-Milan: 0-3
    17’ Adami (M), 49’ Boureille (M), 60’ Tucceri Cimini (M)
  • Juventus-Sassuolo: 3-1
    30’ Bonansea (J), 36’ Girelli (J), 48’ Cambiaghi (S), 63’ Boattin (J)
  • Roma-Sampdoria: 8-0
    8’ Serturini (R), 19’ e 22’ Pirone (R), 26’ Giugliano (R), 50’ Lazaro (R), 71’ Kollmats (R), 87’ Haug (R), 90’+2’ Bartoli (R