Wenger: "Barça? Non cerco lavoro in altri club"

Liga
Wenger non sarà l'allenatore del Barcellona per la prossima stagione (Getty)
arsene_wenger_arsenal_getty

L’allenatore dell’Arsenal ha parlato  della possibilità di prendere il posto di Luis Enrique sulla panchina del Barcellona: "Non sto cercando lavoro in altre squadre. Futuro? Prenderò la decisione giusta per me e per la società"

Futuro da decidere - Una delle panchine più prestigiose e ambiente al mondo alla ricerca di un nuovo proprietario in vista della prossima stagione, l’addio a giugno di Luis Enrique al Barcellona potrebbe creare un effetto domino capace di andare ben oltre i confini spagnoli. Ma dal quale sembra tirarsi fuori Arsene Wenger: "Non sto cercando lavoro in altri club, penso solo a come salire di livello e provare a migliorarmi. Sono in questo club da vent'anni e ho avuto in molte occasioni la possibilità di andare via ma alla fine ho sempre scelto l'Arsenal, ma sono abbastanza obiettivo per prendere la decisione giusta per me e per la società", le parole dell’allenatore francese dell’Arsenal che ha provato a fare chiarezza sul suo futuro.

Verso Liverpool - Wenger che si concentra sul prossimo impegno di Premier Legaue, che vedrà il suo Arsenal impegnato sabato contro il Liverpool. "Non abbiamo fatto bene recentemente in questo genere di partite e vogliamo cogliere l'occasione per invertire il trend. E' importante avere un atteggiamento positivo e concentrarci sul modo in cui vogliamo giocare. Cazorla? E' possibile che possa giocare di nuovo in questa stagione ma al momento è molto difficile fare delle previsioni. Ancora non l'ho visto allenarsi nemmeno in palestra. Quando un calciatore ricomincia ad allenarsi in genere ha bisogno almeno di un mese e mezzo per provare a conquistarsi una maglia. E' frustrante per noi, perché  a inizio stagione era la stella della squadra: è una grossa perdita per l’Arsenal", ha specificato Wenger

Il saluto a Ranieri - L’allenatore dell’Arsenal ha poi commentato così la decisione del Leicester di esonerare Claudio Ranieri: "Sono rimasto sorpreso e dispiaciuto per il suo esonero e colgo l'occasione per augurargli il meglio e complimentarmi per quello che ha ottenuto al Leicester. Cosa accadrà in futuro al Leicester non lo so ma i giocatori hanno risposto bene contro il Liverpool, stanno lottando per salvarsi ma hanno abbastanza qualità per riuscire a farlo", ha concluso Arsene Wenger.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport