Barcellona, Messi non rimpiange Neymar: "Ora siamo più forti"

Liga
messi_neymar

Il fuoriclasse del Barcellona non rimpiange il brasiliano che in estate ha lasciato la Spagna per il Paris Saint Germain: "Abbiamo perso molto del nostro potenziale offensivo ma siamo migliorati in difesa". Sul Real Madrid: "Crisi passeggera". Su CR7: "Diventeremo amici? Forse. Non passiamo tanto tempo insieme..."

CALCIOMERCATO, LE TRATTATIVE IN DIRETTA

LIGA, RISULTATI E CLASSIFICHE

Lo dicono i numeri, e lo dice Leo Messi: la partenza di Neymar in estate verso il Psg ha trasformato e in meglio il Barcellona. I tifosi blaugrana hanno sofferto per l’addio del brasiliano, ma oggi possono guardare avanti con grande orgoglio: la loro squadra è prima in campionato, lotta su ogni fronte a disposizione. E poi, è arrivato, e ha esordito in Coppa del Re un certo Philippe Coutinho.  "La partenza di Neymar - ha detto la Pulce in un’intervista a World Soccer - ha cambiato il nostro modo di giocare. Abbiamo perso molto del nostro potenziale offensivo ma siamo migliorati moltissimo in difesa. Oggi, poi, siamo molto ben organizzati a centrocampo e questo ci permette di essere più forti dietro". L’argentino ha poi voluto esaltare anche uno dei protagonisti di questo inizio di stagione: Samuel Umtiti: "Si allena come gioca, non si risparmia mai. Fuori dal campo è una splendida persona. Non sapevo molto di lui prima del suo arrivo ma, vedendo come si allena, non mi stupisce ciò che fa durante le partite".

La Champions, il Real Madrid e CR7

Inevitabile poi parlare della sfida contro il Chelsea di Champions, ormai alle porte e delle possibili avversarie sulla strada verso la finale di Kiev: “Il Manchester City è una delle squadre più forti in questo momento, la stessa cosa il Psg. Ma manca ancora molto e per questo non escludo nemmeno il Real Madrid per qualità ed esperienza. Poi c’è il Bayern, altra grande squadra che se la giocherà fino alla fine. Oggi però le migliori sono City e Psg”. Sugli storici rivali del Real, Messi dice: “La crisi è sicuramente passeggera. Non è la prima volta che vediamo una situazione del genere a Madrid. Alla fine lotterà per tutto, sia per i giocatori che ha, sia perché lo ha sempre fatto”. Quando gli chiedono del suo rapporto con Cristiano Ronaldo, la Pulce risponde così: “Diventeremo amici? Non lo so. L’amicizia si costruisce passando del tempo insieme. E noi ci vediamo solo in occasione di premiazioni, le uniche volte che parliamo. Va tutto bene tra noi, però le nostre vite non si incrociano molto”.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche