Real Madrid-Getafe 3-1, Bale e doppietta di Ronaldo. GOL E HIGHLIGHTS

Liga

Torna a vincere il Real dopo l’ultimo ko contro l’Espanyol. La squadra di Zidane batte 3-1 il Getafe con gol di Bale e la doppietta di Ronaldo. Gli ospiti (in dieci uomini da inizio ripresa) dimezzano lo svantaggio solo per pochi minuti. Real momentaneamente a -12 dal Barcellona e -7 dall’Atletico

LIGA, RISULTATI E CLASSIFICA

REAL MADRID-GETAFE 3-1

24' Bale, 45'+1, 78' Ronaldo (RM), 66' rig. Portillo (G)

TABELLINO

Real Madrid (4-4-2): Navas; Carvajal, Nacho Fernandez, Ramos, Hernandez (65' Marcelo); Isco, Llorente (79' Kovacic), Casemiro, Bale; Benzema, Ronaldo (79' Asensio). All: Zidane

Getafe (4-4-1-1): Martinez; Damian Suarez, Djené, Bruno Gonzales, Antunes; Portillo (86' Pacheco), Arambarri, Mora (59' Shibasaki), Remy; Fajr; Angel Rodriguez (56' Molina). All: Bordalas

Ammoniti: 25' Remy (G), 34' Nacho (RM), 53' Portillo (G)

Espulsi: 47' Remy (doppio giallo, G)

“Per la Liga ci siamo anche noi”. Parole semplici ma dirette quelle di Zidane, che entrava in campo contro il Getafe reduce da un brutto ko (incassato all’ultimo minuto) contro l’Espanyol e con 15 punti di ritardo dal Barcellona. Proprio alla vigilia del match decisivo tra catalani e Atletico Madrid (da cui il Real è a -10) i blancos escono dal Bernabeu coi tre punti e con un po’ di pressione messa sulle spalle delle due squadre che sono davanti in classifica. Il Real vince con la rete di Bale e la doppietta di CR7. Ronaldo sale a 301 gol in Liga, mentre la BBC con Bale e Benzema raggiunge quota 701 reti. Piccolo spavento a metà secondo tempo col 2-1 del Getafe (in dieci uomini per tutta la ripresa) di Portillo su rigore. 

Così in campo: torna CR7

Torna Ronaldo tra i titolari di Zidane contro il Getafe. Assente nell’ultimo match, il portoghese ha visto i suoi perdere contro l’Espanyol senza segnare nemmeno un gol. Alla vigilia di Barcellona-Atletico Madrid il Real vuole avvicinarsi alle prime due della classe, e lo fa con la BBC al completo in attacco. Ronaldo c’è, dall’alto dei suoi 10 gol in Liga nel 2018: nessuno ha segnato così tanto. Con lui Benzema e Bale, che con 117 presenze diventa il calciatore britannico con più gettoni nel Madrid, superato David Beckham. A centrocampo ancora Llorente, già titolare contro l’Espanyol, con Kroos e Madric costretti allo stop. Insieme a lui l’insostituibile Casemiro e Isco. Dietro, in difesa, linea composta da Carvajal, Nacho Fernandez, Ramos e Theo Hernandez, alla sesta presenza da titolare in campionato quest’anno. Risponde il Getafe, pronto a mirare alla zona Europa, con un 4-4-1-1. In avanti unica punta Angel Rodriguez, capocannoniere stagionale con 11 gol. Dietro di lui c'è Fajr.

Primo tempo: CR 300, BBC 700

Primo tempo povero di emozioni se non per le reti di Bale e Ronaldo che fissano il punteggio sul 2-0. Match piuttosto bloccato, col Getafe che fa valere la terza miglior difesa del campionato (5 gol subiti in meno rispetto al Real Madrid). Blancos che fanno fatica a creare una trama di gioco finalizzata al tiro, poche occasioni da gol e conseguentemente poco divertimento al Bernabeu, almeno nei primi venti minuti abbondanti di partita. Il primo squillo è del Getafe - anche se solo dopo 19’ di gioco - col tiro di Angel parato comunque facilmente da Navas. La prima vera occasione è dunque il gol di Bale, l’ottavo in Liga, l’undicesimo in stagione per il gallese. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo si ostacolano a centro area Ramos e Isco, finendo involontariamente per servire proprio Bale solo all’altezza del dischetto: volée di sinistro e palla in rete. Dunque Real più motivato, e pericoloso in almeno altre due occasioni: prima ci prova Ronaldo con un’incursione sulla destra terminata con l’anticipo di Martinez sul suo cross per Benzema. Dunque prova la botta da lontano Carvajal: palla fuori di poco. Nel primo e unico minuto di recupero il raddoppio di Ronaldo. Servito da Benzema CR7 fa 300 in Liga in carriera. E mette anche a segno il gol numero 700 della BBC madridista.

Ripresa: paura e (sempre) Ronaldo

Secondo tempo tutt’altro che banale quello tra Real e Getafe, dove succede più o meno di tutto. Nei primissimi minuti meglio il Getafe, che rientra in campo determinato e calcia verso la porta dei padroni di casa due volte nel giro di pochi secondi. Tempo però il 47’ e Remy - autore di una delle due conclusioni iniziali - viene espulso. Manata a Nacho e doppio giallo inviabile. A quel punto la partita sembra tutta in discesa per il Real, che però non crea veri e propri pericoli per il terzo gol, nonostante all’ora di gioco il possesso palla sia introno al 75%. È così quindi che al 67’ il match svolta: Molina (da poco in campo per Angel) vola verso Navas inseguito da Nacho, il difensore del Real lo recupera e interviene sul pallone, travolgendo poi però l’avversario. Rigore (dubbio) assegnato ma nessun cartellino per Nacho (già ammonito). Dal dischetto Portillo non sbaglia e riapre la partita. Ronaldo decide allora subito di richiuderla, ma senza successo: due minuti dopo il gol del Getafe segna, ma il gol viene annullato ingiustamente per fuorigioco. Altri due minuti dopo Martinez si supera salvando il suo tap in da pochi metri. La rete numero 301 in Liga deve però attendere soltanto pochi altri minuti. Su cross di Marcelo (dentro per Theo) CR7 ci mette la testa, e continua nel suo 2018 d’oro. E la gara torna chiusa. Gli ultimi dieci minuti non regalano altri colpi di scena, e Zidane fa rifiatare Ronaldo in vista del ritorno di Champions contro il Psg di martedì: il vero obiettivo stagionale dei blancos di quest’anno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche