Coppa del Re, Barcellona ai quarti con Dembélé. Ma è 'giallo' Chumi: il Levante prepara il reclamo

Liga

Sconfitto 2-1 al Ciutat de Valencia nel primo atto dei quarti di Coppa del Re, il Barcellona si qualifica superando 3-0 il Levante al Camp Nou nel segno di Dembélé. Un successo che rischia di anticipare una clamorosa eliminazione come riscontrato dal Mundo Deportivo: colpa dei 58 minuti disputati all'andata da Chumi, difensore 19enne schierato da Valverde sebbene fosse squalificato con la squadra 'B'. Una vicenda che ricorda il caso Cheryshev al Real Madrid tre anni fa: ecco perché il Levante farà reclamo

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

COPPA DEL RE, ATLETICO MADRID ELIMINATO DAL GIRONA

A fare notizia era stato lo scivolone al Ciutad de Valencia 7 giorni fa, sconfitta nel primo atto di Coppa del Re per il Barcellona capolista nella Liga. Un tonfo targato Cabaco-Mayoral ad opera del sorprendente Levante, 12° in campionato con una difesa peggiore solo dello Huesca ultimo della classe. A scongiurare un’eliminazione già d’attualità per l’Atletico Madrid, sorpreso dal Girona negli ottavi di finale, ha provveduto Ousmane Dembélé nel match di ritorno al Camp Nou: due gol alla mezz’ora nell’arco di 60’’ per il 21enne francese, trasferimento da 115 milioni di euro nell’estate 2017 ma convincente solo dalla stagione in corso grazie ai 12 centri complessivi. Missione compiuta per gli uomini di Ernesto Valverde dopo il 3-0 di Messi e l’accesso ai quarti di finale di Coppa, qualificazione col 'giallo' complice il prossimo reclamo del Levante che potrebbe portare ad una clamorosa esclusione degli azulgrana dalla competizione. Un provvedimento dettato dalla presenza in campo di un giocatore squalificato nella partita d’andata, vicenda comune al Real Madrid tre anni fa.

Il Barcellona sceso in campo all'andata: Chumi è il secondo in piedi da sinistra

Chumi come Cheryshev: Barcellona a rischio eliminazione in Coppa

Un caso sollevato dal Mundo Deportivo, quotidiano spagnolo che ha individuato nel 19enne Chumi l’oggetto della discordia. Parliamo del giovane canterano, difensore schierato da Valverde all’andata: 58 i minuti disputati dal centrale classe 1999 a Valencia, lui che aveva già giocato per intero le sfide precedenti in Coppa contro il Culturale Leonesa. Peccato che Chumi, in forza al Barcellona 'B', dovesse scontare una squalifica per somma di ammonizioni rimediata il 6 gennaio precedente contro il Castellon. Un provvedimento rispettato nella giornata successiva di Segunda B non prima di essere regolarmente sceso in campo in Coppa del Re. Una situazione dalle diverse interpretazioni ma che, come ribadito dall’articolo 56.3 del codice disciplinare, avrebbe dovuto impedire al ragazzo di giocare con la prima squadra ("Fin quando non è stata rispettata la sanzione con la propria squadra, non può partecipare a match con le squadre superiori"). E secondo l’articolo 76 della federazione, il Barcellona dovrebbe essere squalificato dalla competizione per aver schierato un giocatore che non poteva prendere parte a questa gara: "Il club che schiera indebitamente un calciatore che non rispetta i requisiti regolamentari per poter scendere in campo in una partita, sarà punito con una sconfitta a tavolino per 3-0. Se dovesse succedere in una fase eliminatoria, si risolverebbe con il passaggio del turno automatico dell'avversaria".

Il Barcellona si difende appellandosi alla Circolare numero 28, secondo la quale la squalifica di Chumi andava scontata nel campionato di riferimento trattandosi di una somma di ammonizioni: solo nel caso di espulsione per gioco violento, infatti, il provvedimento doveva scattare per tutte le competizioni. Una vicenda che ha immediatamente rievocato quella di Denis Cheryshev, ex Real Madrid a segno nella Coppa del Re 2015/16 ai sedicesimi contro il Cadice: Benitez si scordò della sua squalifica in Coppa ai tempi del Villarreal e i Blancos vennero eliminati a tavolino dalla competizione. Ecco perché alla vigilia del match al Camp Nou, il Levante aveva già annunciato la volontà di presentare ricorso a prescindere dal risultato della partita. Si era infatti esposto il presidente Quico Catalan: "Non è una situazione facile, a noi sportivi piace vincere sul campo. Qualunque cosa accada, il Levante andrà davanti alla Federazione con questa situazione: ci sarà un reclamo se non ci qualificheremo, e se lo faremo, ci sarà un rapporto alla Federazione per spiegare cosa è successo". Curiosamente lo stesso Real Madrid, attraverso un articolo di Marca, viene in soccorso del Barcellona dal 'giallo' Chumi: ai sedicesimi della Coppa del Re 2016/17 Zidane schierò il giovane Álvaro Tejero per 90 minuti al Bernabeu contro il Cultural Leonesa sebbene il ragazzo fosse squalificato con la maglia del Castilla. Non ci furono conseguenze per i Blancos che eliminarono pure il Siviglia e uscirono ai quarti contro il Celta Vigo: ecco perché il precedente fa ben sperare la squadra di Valverde.

Tutte le qualificate ai quarti di Coppa del Re

Detto dell’eliminazione dell’Atletico Madrid e della qualificazione del Barcellona, il tabellone dei quarti di finale aveva già accolto il passaggio del turno di Real Madrid e Getafe, Siviglia e Valencia. In serata ha staccato il pass anche il Betis Siviglia grazie ad un doppio pareggio contro la Real Sociedad: 0-0 all’andata in casa, 2-2 al ritorno grazie alle reti di Canales e Moron (Zubeldia e Merino a segno per i baschi). Missione compiuta pure per l’Espanyol reduce dal 2-2 maturato sul campo del Villarreal: Piatti e due volte Iglesias firmano il 3-1 ai danni del Sottomarino Giallo estromesso dalla Coppa.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport