Barcellona, Arthur vota Piqué: "È alto e bello, sembra uno sposo"

Liga

Il centrocampista brasiliano, protagonista nella sua prima stagione con il club catalano, ha parlato dell’ambientamento in blaugrana e del rapporto con alcuni compagni di squadra, sottolineando un debole per Piqué: "È alto e bello, sembra essere sempre uno sposo nel giorno del suo matrimonio". E su Messi: "Incredibile, mi stupisco di giocare con lui"

PIQUÉ: "PORTERÒ IL MIO ANDORRA IN CHAMPIONS"

LIGA, I RISULTATI DELL'ULTIMO TURNO - LA CLASSIFICA

Nella prima stagione al Barcellona è immediatamente stato in grado di imporsi e di raccogliere l’eredità pesantissima lasciata in mezzo al campo da Andrés Iniesta. Per Arthur, arrivato al Camp Nou la scorsa estate dal Gremio, l’impatto con l’ambiente blaugrana è stato più che positivo. Subito protagonista, il centrocampista brasiliano classe ’96 è diventato con il tempo una pedina fondamentale nello scacchiere tattico del club catalano, con il quale si appresta a vincere la sua prima Liga e punta ad arrivare in fondo in Champions League. Non solo le capacità tecniche ad avvantaggiare il suo inserimento nel gruppo, ma anche un rapporto speciale con alcuni pilastri del Barcellona: come riportato da Marca, Arthur ha svelato nel corso di un’intervista rilasciata al giornalista brasiliano Alé Oliveira i segreti del suo ambientamento in blaugrana: "Non mi aspettavo di giocare subito così tanto – ha esordito -, credevo di dover affrontare un periodo di adattamento più lungo. Però tutti i miei compagni mi hanno aiutato molto".

Il debole per Piqué e l’ammirazione per Messi

Parole curiose quelle di Arthur, che ha usato toni di elogio soprattutto su alcuni elementi della rosa, su tutti Gerard Piqué. "Piqué è alto, molto bello – ha detto il brasiliano -, ha un bel viso. Sembra essere sempre uno sposo nel giorno del suo matrimonio. E poi è un vero personaggio: è sempre pronto a scherzare con tutti". Inevitabilmente, Arthur ha anche parlato dell’ammirazione per Leo Messi: "È incredibile, sia dentro che fuori dal campo, vede e legge il calcio come nessun altro. Nello spogliatoio è nostro leader, è estremamente intelligente e poi parla sempre con tutti. È una sensazione strana – ha concluso -, ancora oggi mi stupisco di giocare con lui. Quando lo vedo dico: 'Sì, è proprio Messi!'".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport