Barcellona, Messi da record in Liga. Ma esiste una statistica dove non è primo

Liga

L’argentino ha primeggiato nella maggior parte delle principali statistiche in Liga: dai gol agli assist, dai legni colpiti alle occasioni create, passando per gol da fuori e su punizione. Eppure, in un caso non è lui il migliore

NEYMAR, FESTA CON RIHANNA: SALTA GLI UNFP AWARDS

VALENCIA IN CHAMPIONS: I VERDETTI DELLA LIGA

In un campionato praticamente dominato dal Barcellona, Lionel Messi si è confermato su livelli impressionanti, riscrivendo i record del campionato. In tutta la Liga infatti non c’è un singolo giocatore che si sia avvicinato a lui nelle principali statistiche. L’argentino è stato il calciatore a segnare più gol, quello che ha fatto più assist, quello ad aver calciato un maggior numero di volte sia complessivamente che contando solo quelli verso la porta. Non solo: è anche il giocatore ad aver creato più occasioni e ad essersi procurato il maggior numero di falli nella trequarti avversaria, oltre ad essere quello che ha colpito più pali e traverse. Proseguendo nell’elenco, Messi ha segnato più di tutti da fuori area e su calcio di punizione. È il giocatore ad aver chiuso il campionato col maggior numero di doppiette e triplette. Tuttavia, c’è una statistica in cui si è dovuto accontentare del secondo posto: negli uno contro uno. A soffiargli il primato in questo caso è Sofiane Boufal del Celta Vigo, che ha puntato e saltato il diretto avversario 144 volte contro le 134 di Messi.

I motivi

Il secondo posto negli uno contro uno sembra quasi fisiologico se si considera il primato in assist e occasioni create. Sui social si sono sentite anche tesi più fantasiose: da chi sostiene che pecchi di personalità a chi invece propone che sono pochi i difensori che affronterebbero singolarmente l’argentino. 

I più letti