Un altro Guardiola ferma il Real Madrid: nel 2015 fu cacciato dal Barça dopo poche ore

Liga

Si chiama Sergi e non Pep, ma il cognome è noto sia a Madrid che a Barcellona. L'attaccante del Valladolid ferma il Real Madrid al Santiago Bernabeu. Nel 2015 fu cacciato dai blaugrana dopo la scoperta di un tweet offensivo contro la Catalogna di due anni prima

LIGA, 2^ GIORNATA: I RISULTATI DEL SABATO

REAL MADRID: NEYMAR È PIÙ VICINO

Pareggia il Real Madrid di Zidane alla sua prima partita della Liga al Bernabeu. Contro il Valladolid finisce 1 a 1 per colpa di Guardiola. Non Pep, l’allenatore del Manchester City, ma Sergi. Attaccante, ventottenne del Real Valladolid che a due minuti dalla fine ha pareggiato la partita contro i blancos. Lui che è stato anche un giocatore del Barcellona nel 2015, ma solo per 8 ore. Colpa di un tweet offensivo del 2013 che inneggiava al Real Madrid e offendeva la Catalogna, dopo un Clasico vinto dai blaugrana.

Il tweet offensivo contro la Catalogna

"Il Barcellona comunica di aver rescisso il contratto dello stesso Sergi Guardiola dopo aver certificato come lo stesso giocatore avesse pubblicato alcuni tweet offensivi contro il barcelonismo e contro la Catalunya", il comunicato con il quale al tempo il Barcellona annunciò la separazione immediata con il giocatore. Per lui già due gol nelle prime due partite della stagione. Protagonista lo scorso anno con il gol decisivo contro il Rayo Vallecano per la permanenza in Liga del suo Valladolid, ora ferma il Real Madrid al Bernabeu. Lui che in carriera ha giocato solo una volta contro la squadra catalana senza essere troppo incisivo, mentre ha segnato un gol e fornito un assist nelle sue due partite contro i blancos.

I più letti