Liga, i risultati della 30^ giornata: Vitolo salva l'Atletico, ok Levante e Bilbao

Liga

Il sabato della Liga si apre con il successo esterno del Levante sull'Espanyol. Bardhi e un'autorete di Pedrosa chiudono il match sull'1-3. Espanyol sempre più ultimo in classifica. Prosegue la risalita in classifica l'Athletic che con un gol di Inigo Martinez liquida il Betis 1-0 al San Mames. Getafe e Eibar impattano 1-1. Atletico, 3 punti da Champions firmati da Vitolo

ESPANYOL-LEVANTE 1-3

14' Borja Mayoral (L), 28' David Lopez (E), 67' Bardhi (L), 87' aut. Pedrosa (L)

 

ESPANYOL (4-4-2): Diego Lopez; Javi Lopez (82' Pipa), David Lopez, Cabrera, Vila (76' Pedrosa); Melendo (83' Vargas), Sanchez (76' Ferreyra), Roca, Embarba; Lei Wu (68' Darder), Calleri. All. Abelardo

 

LEVANTE (4-4-2): Aitor; Miramon, Postigo, Vezo, Clerc; Campana (85' Gonzalez), Vukcevic (72' Radoja), Melero (63' Hernani), Bardhi; Borja Mayoral (63' Morales), Roger (85' Martinez). All. Paco Lopez

 

Ammoniti: Cabrera, Vila

 

L'Espanyol si complica sempre di più la possibilità di rimanere nella Liga al termine della stagione. La squadra di Barcellona perde la gara numero sedici di questa stagione e resta confinato all'ultimo posto in classifica a quota 24 a pari punti con il Leganes. tuttavia i distacchi sono ancora minimi e tutto può ancora succedere in questa seconda fase di stagione. All'RCDE Stadium il Levante parte subito forte grazie alla rete di Mayoral. Il pari di David Lopez sembrava rimettere in carreggiata l'Espanyol che, invece, è crollato nella ripresa. Prima un gol di Bardhi, poi l'autorete di Pedrosa hanno condannato i padroni di casa alla sconfitta per 3-1. Può dormire sonni tranquilli il Levante dall'alto dei suoi 38 punti.

ATHLETIC BILBAO-BETIS 1-0

7' Inigo Martinez

 

ATHLETIC (4-4-2): Simon; Capa, Unai Nunez, Inigo Martinez, Yuri (90' Balenciaga); Raul Garcia (90' De Marcos), Dani Garcia, Unai Lopez (87' Sancet), Cordoba; Williams (90' Villalibre), Muniain (74' Vesga). All. Garitano

 

BETIS (4-3-3): Robles; Emerson, Mandi, Bartra, Pedraza (70' Alena); Canales, Rodriguez (86' Juanmi), Guardado (56' Moreno); Fekir, Borja Iglesias (70' Moron), Lainez (56' Tello). All. Rubi

 

Ammoniti: Yuri, Muniain, Inigo Martinez, Dani Garcia

 

Nonostante l'assenza di pubblico non deve essere per nulla semplice giocare al San Mames. A farne le spese, oggi, è stato il Betis e soprattutto Sergio Canales che all'86' di questa partita ha avuto la chance di pareggiarla su calcio di rigore. Nulla da fare, penalty sbagliato e risultato fissato dall'1-0 segnato da Inigo Martinez dopo soli 7' di gioco. Gli impegni ravvicinati, la fatica, si sono fatte sentire, ma la gara è stata comunque piacevole, giocata a tratti con buoni ritmi accompagnati da inevitabili fasi di calo. L'Athletic guadagna tre punti importanti nel suo tentativo di risalita della classifica e ora si stanzia al nono posto, a una sola lunghezza dal Valencia ma a 5 dalla Real Sociedad che è sesta in coppia con il Villarreal. Per il Betis non ci sono grossi pericoli di classifica ma occorre invertire la marcia.

GETAFE-EIBAR 1-1

30' Etebo (G), 45' Charles (E)

 

GETAFE (4-4-2): Soria; Suarez (79' Kenedy), Djene, Etxeita, Olivera; Etebo (69' Jason), Arambarri, Copovi (80' Maksimovic), Cucurella (80' Nyom); Mata, Rodriguez (63' Molina). All. Bordalas

 

EIBAR (4-4-2): Dimitrovic; Arbilla, Burgos, Bigas, Angel; Cristoforo, Escalante, Diop, Inui; Charles (85' Orellana), Enrich (63' Kike). All. Mendilibar

 

Ammoniti: Djene, Etxeita

 

Una vittoria avrebbe significato molto per il Getafe che con questo pareggio casalingo probabilmente dice addio ai sogni di Champions (Atletico e Siviglia a +4) e deve guardarsi alle spalle dal ritorno, soprattutto del Villarreal. Eppure il vantaggio segnato da Etebo al 30' aveva lasciato presagire una serata di gloria per gli uomini di Bordalas. Ma il Getafe non ha fatto i conti con l'anima e il coraggio del piccolo Eibar bisognoso di punti per mantenere la categoria. E così il gol di Enrich ha permesso alla squadra di Mendilibar di portare a casa un punto prezioso. Un punto che lascia l'Eibar in 16^ posizione a +3 sul Maiorca attualmente terzultimo.

ATLETICO MADRID-REAL VALLADOLID 1-0

81' Vitolo

 

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Trippier, Gimenez, Hermoso, Sanchez; Llorente (73' Vitolo), Thomas, Herrera (57' Carrasco), Lemar (57' Koke); Morata (64' Diego Costa), Joao Felix (64' Correa). All. Simeone

 

REAL VALLADOLID (4-3-3): Caro; Antonito, Kiko, Javi Sanchez (83' Unal), Camero; Fernandes (75' Kike), Herrero, San Emeterio (46' Alcaraz); Hervias, Sergi Guardiola (46' De la Fuente), Rubio (73' Plano). All. Sergio Gonzalez

 

Ammoniti: Hermoso, Thomas, Rubio, Herrero

 

Un lampo di genio del 'Cholo' Simeone che, forse, a un certo punto non sperava neanche più in una vittoria contro un avversario, come il Real Valladolid, dimostratosi più resistente del previsto. Al Wanda Metropolitano l'Atletico Madrid raccoglie ancora tre punti pesantissimi in chiave Champions, anche in virtù del pareggio del Siviglia contro il Barcellona. Andalusi agganciati a quota 52 punti. Una gara bloccata, con ritmi altalenanti è stata decisa da un gol di Vitolo all'81' subentrato qualche minuto prima a Llorente. Simeone ha mescolato le carte, ha lasciato a riposo Diego Costa (poi entrato) ma anche Carrasco (anche lui subentrato successivamente). Il Valladolid si è dimostrata squadra tenace che nonostante questa sconfitta sembra dormire sonni parzialmente tranquilli. Attualmente è in 15^ posizione ma a +7 dalla zona retrocessione.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche