Messi, le clausole più curiose nel contratto col Barcellona: le indiscrezioni del Mundo

Liga

Emergono altri particolari nel documento esclusivo pubblicato da El Mundo: nel contratto faraonico siglato dall'argentino nel 2017 sono presenti alcune clausole davvero particolari e curiose

I dettagli di un contratto quadriennale da 555.237.619 euro lordi – pubblicati in esclusiva dal quotidiano spagnolo El Mundo hanno scatenato la furia del Barcellona e portato alla luce alcuni retroscena davvero "particolari" dell'accordo siglato nel 2017 da Leo Messi con il club catalano. Tra le tante postille presenti nel documento, emergono anche delle clausole davvero curiose sottoscritte al momento del contratto – accordo da quasi 139 milioni lordi a stagione, circa 70 netti – con scadenza 30 giugno 2021. Tra queste, dopo i 115 milioni ricevuti al momento della firma, spicca la clausola relativa al "premio fedeltà" che prevede il versamento entro il 30 giugno 2021 sul conto corrente di Leo Messi di 39 milioni di euro "indipendentemente che se ne sia andato o meno dal club", si legge. Una delle tante, sicuramente non la più particolare.

Imparare il catalano e la clausola "anti-indipendenza"

approfondimento

Contratto Messi, lo scoop fa infuriare il Barça

Spulciando il contratto, El Mundo ha anche rivelato come a Leo Messi venga richiesto di "realizzare i massimi sforzi per integrarsi nella società catalana, rispettando e assumendo i suoi valori culturali e lavorando specialmente per l’apprendimento della lingua, veicolo fondamentale per questa integrazione". Una condizione necessaria nel caso in cui la Catalunya avesse ottenuto l’indipendenza. Clausola per imparare il catalano che, secondo quanto scrive il Mundo Deportivo, è presente in molti altri contratti dei giocatori del Barcellona. Come riporta El Mundo, il padre di Messi ha voluto fare inserire nel contratto una clausola "anti-indipendenza", un nome non proprio corretto: la preoccupazione del padre dell’argentino non era legata alla possibile secessione della regione dalla Spagna, ma alla certezza che il Barça continuasse a giocare in un campionato competitivo e non in un campionato nazionale catalano. Condizione, questa, che avrebbe permesso alla Pulce di liberarsi dal vincolo col Barcellona.

Niente moto d'acqua

approfondimento

Leonardo esce allo scoperto: "Interessati a Messi"

A Messi inoltre viene chiesto di mantenere "una condotta personale e uno stile di vita appropriato". Tra le clausole presenti nel contratto del fuoriclasse argentino c’è anche il divieto di andare in moto d’acqua, di non poter scommettere cifre di un importo rilevante e di accettare di "essere schierato in campo nella posizione che l'allenatore ritiene più idonea" e a partecipare agli eventi sociali organizzati dal club.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport