Real Madrid, Zidane: "Senza di me il Real può essere migliore". In pole c'è Allegri

Liga

L'allenatore francese in conferenza alla vigilia dell'ultima di Liga: "Sono qui da 20 anni ed è la cosa migliore che mi sia capitata, ma senza di me questo club può essere ancora migliore". Tra lunedì e martedì la decisione: se va via, in pole c'è Max Allegri

"Il Real Madrid può essere migliore senza di me? Sicuro, anzi sicurissimo". Zinedine Zidane risponde così a una domanda sul suo futuro alla vigilia della sfida contro il Villarreal, ultima giornata di una Liga che vede il Real a -2 dalla vetta della classifica occupata dall’Atletico Madrid. "Ci proveremo, daremo tutto in campo. Alla fine che io o altri restino non è la cosa più importante, conta la squadra e quello che vogliamo ottenere. Stiamo pensando solo alla partita di domani col Villarreal”, ha proseguito l’allenatore francese. Che sempre sul suo futuro ha aggiunto: "Non conta se ci sarò l'anno prossimo, conta solo la partita di domani. Sono qui da 20 anni ed è la cosa migliore che mi sia capitata. Sono fortunato a essere in questo grande club. Sono un vincitore e non mi piace perdere. Nella mia vita lotto e do tutto per vincere. Questo è anche il dna del Real Madrid. E quello che vogliono i giocatori è vincere. E con tutte le difficoltà che abbiamo avuto, hanno sempre dato tutto", ha proseguito Zidane.

È Allegri l'eventuale sostituto

leggi anche

Real, Allegri è il prescelto per sostituire Zidane

Ancora qualche giorno, poi Zidane renderà noto il suo futuro. Tra lunedì e martedì l’allenatore comunicherà al Real Madrid la sua decisione definitiva: la sensazione nell’ambiente madrileno è che il francese possa ritenere la sua esperienza in Blancos ormai conclusa, anche se ancora non ha comunicato nulla in tal senso ai vertici del club. Il Real, per rispetto e riconoscenza nei confronti di quanto fatto da Zidane in questi anni, non vorrebbe mandarlo via e aspetta che sia proprio lui a comunicare la scelta sul suo futuro. Se Zidane lascia il Real Madrid, il primo nome – al momento l’unico nella mente del club – per sostituirlo è quello di Max Allegri. Nel caso in cui Zidane decida di rimanere a Madrid, allora Allegri torna in ballo per le panchine di Napoli e Juventus, club che direttamente o indirettamente, gli hanno lanciato dei segnali.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche