Barcellona, Aguero costretto a uno stop di almeno tre mesi dopo il malore. Le news

barcellona
©Getty

L'attaccante del Barcellona si era sentito male durante l'ultimo match contro il Deportivo Alaves sabato scorso, accusando problemi respiratori. Dopo i primi accertamenti, dagli esami era risultata un'aritmia. Questo lunedì sera il Barcellona ha comunicato che, al termine del periodo di osservazione in ospedale durato 48 ore, El Kun starà fuori almeno tre mesi. La sua situazione verrà valutata in questo periodo

Dopo gli attimi di paura di sabato scorso al Camp Nou durante Barcellona-Deportivo Alaves, quando Aguero era stato costretto al cambio per manifesti problemi respiratori, questo lunedì è arrivata la notizia che ha decretato un primo periodo d'assenza dai campi per il 'Kun': l'attaccante argentino dovrà stare fermo per almeno tre mesi, come ha riportato il Barcellona in una nota ufficiale divulgata attraverso i propri canali social. Dopo i primi accertamenti e le prime analisi cardiologiche effettuate in ospedale sul giocatore, era stata evidenziata un'aritmia, un problema che aveva già avuto durante l'infanzia, quando aveva 12 anni. Le fasi di recupero di Aguero verranno valutate al termine di questi primi tre mesi, in cui sarà sottoposto a un trattamento diagnostico-terapeutico da cui si potrà capire meglio le tempistiche per il recupero completo del giocatore. 

Il comunicato del Barcellona

leggi anche

Aritmia cardiaca per Aguero: resta in osservazione

Questo il comunicato ufficiale del club blaugrana, pubblicato sui canali social del club: "El Kun Aguero è stato sottoposto a un processo diagnostico terapeutico dal Dr. Josep Brugada. Sarà assente per tre mesi, il tempo necessario per valutare l'efficacia del trattamento e per determinare l'iter riabilitativo"

Aguero: "Pronto per affrontare il recupero"

Sempre sui social, proprio in risposta al post su Twitter del Barcellona, l'attaccante argentino ha voluto lasciare un messaggio a tutti i suoi tifosi per tranquillizzare tutti circa le proprie condizioni: "Sto bene", ha scritto. "E ho lo spirito giusto per affrontare il percorso di recupero. Voglio ringraziare tutti coloro che in questi giorni mi hanno inviato dei messaggi di solidarietà e affetto, è anche grazie a loro se oggi il mio cure si sente già più forte"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche