Non solo Messi: tutti i top player che rischiano di saltare il Mondiale 2018

Mondiali

Un campionato del mondo senza alcuni dei più forti giocatori del pianeta. Questo è il pericolo che si corre se nazionali come Argentina, Cile e Olanda non dovessero qualificarsi. A rischio oltre a Messi, ci sono stelle come Bale, Robben, Alexis Sanchez e gli africani Mané e Aubameyang

Il Mondiale è la competizione calcistica per nazionali più importante del pianeta, ma mai come questa volta c'è il pericolo che alcuni dei più forti giocatori al mondo non ci siano in Russia. Mondiale a rischio per Messi e compagni ma non solo. Ecco la lista di chi rischia di guardare la Coppa del Mondo in tv...

Sud America: rischiano Messi e Vidal

Per l’Argentina col Perù sarà una gara da dentro o fuori. L’albiceleste è al quarto posto con gli stessi punti dei rivali di giovedì notte (diretta esclusiva da mezzanotte su Sky Sport 1). I posti disponibili per accedere alla fase finale dei campionati del mondo sono quattro, mentre la quinta classificata dovrà affrontare la vincente del girone dell’Oceania. Nel caso che la nazionale di Jorge Sampaoli non si dovesse qualificare salterebbe il mondiale il miglior giocatore al mondo Leo Messi. Ma, assieme a lui, potrebbero mancare anche Sergio Aguero, Angel Di Maria e Paulo Dybala.

Ancora più a rischio il Cile a un punto di distanza dall’Argentina e sesto nel girone. La squadra di Juan Antonio Pizzi è obbligata a vincere contro il Brasile e l’Equador se vuole avere una possibilità di andare ai mondiali. In caso di mancata qualificazione in Russia non si potrà godere delle magie di Alexis Sanchez e di Arturo Vidal.

Vidal e Alexis Sanchez (GettyImages)
Vidal e Alexis Sanchez (GettyImages)

Africa: in Russia forse senza Aubameyang e Manè

In Africa rischiano di saltare il mondiale Pierre Aubameyang e Sadì Mané. Nel continente nero passano solo le prime squadre qualificate di ognuno dei cinque gironi. Il Gabon, nazionale del giocatore del Borussia Dortmund, è a due punti dalla vetta, ma pesa la differenza reti negativa. Fondamentale sarà l’incontro con il Marocco che ha un punto in più rispetto al Gabon. Aubameyang è chiamato a segnare, dato che al momento in quattro partite la sua nazionale ha realizzato solo due gol. Va meglio il Senegal di Manè. La formazione africana è a un punto da Capo Verde e Burkina Faso che conducono il gruppo D, ma ha una partita in meno.

Mané e Aubameyang (GettyImages)
Mané e Aubameyang (GettyImages)

Europa: Bale e Robben a rischio

Situazione più complicata in Europa dove accanto a Bale rischiano di non staccare il biglietto per Russia 2018, Arjen Robben e Christian Eriksen. Il Galles ha 14 punti nel girone E, il primo posto della Serbia è inarrivabile. Rischia invece di perdere il playoff se dovesse finire ko nello scontro diretto con l’Irlanda, che ha un punto in meno in classifica. A complicare le cose il fatto che al momento il Galles sia fuori delle otto migliori seconde che accederanno agli playoff. Anche peggio si trova l’Olanda, che nel gruppo A è a tre punti dalla Svezia seconda. Decisivo anche in questo caso sarà lo scontro diretto del 10 ottobre (in diretta su Sky Sport). Eriksen con la sua Danimarca, invece, per accedere ai playoff dovrà battere la concorrenza del Montenegro. Più al sicuro la Polonia in testa al girone e a tre punti dalle dirette rivali. Praticamente in tasca, invece, il playoff per l’Italia dopo che a settembre è sfumata la possibilità di qualificarsi direttamente per Russia 2018 perdendo a Madrid contro la Spagna. Ma se la squadra di ventura dovesse mancare clamorosamente il Mondiale, allora l'elenco delle stelle mancanti rischierebbe quasi di diventare monocromatico...

Robben, Bale, Verratti (GettyImages)
Robben, Bale, Verratti (GettyImages)

I più letti