Albania-Italia 0-1, azzurri testa di serie ai playoff. Gol e highlights

Mondiali

Un gol del nerazzurro dopo 73 minuti di gioco decide la sfida di Scutari, che consente agli Azzurri di affrontare il sorteggio del 17 ottobre come testa di serie dei playoff per i Mondiali 2018

SORTEGGIO E PLAYOFF: TUTTE LE DATE

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL MATCH

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

ALBANIA-ITALIA 0-1

73' Candreva

Tabellino

Albania (4-2-3-1): Berisha; Hysaj, Veseli, Mavraj, Agolli; Basha (68' Lila), Kace; Roshi (90' Ahmedi), Memushaj (76' Latifi), Grezda; Sadiku.
All. Panucci

Italia (4-2-4): Buffon; Darmian (61' Zappacosta), Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Parolo, Gagliardini; Candreva, Immobile, Eder (89' Gabbiadini), Insigne (90' El Shaarawy).
All. Ventura

Contava vincere. Sotto questo punto di vista, quella di Scutari è stata una serata decisamente positiva. Un'Italia col freno a mano è riuscita a imporsi al Loro Borici, un fortino in cui un anno fa ha faticato anche la grande Spagna.
L'Italia di Ventura ha fatto quello che doveva fare. Brutta da vedere nel primo tempo, ha tirato fuori la grinta nella ripresa, trovando il gol e difendendosi con tenacia nel finale, quando l'Albania non aveva più nulla da perdere e spingeva disperatamente.
 

Primo tempo spento, ripresa più brillante

Albania che come da tradizione attinge con piacere dai club italiani. Per questa sfida il ct Panucci schiera tre giocatori di Serie A e due di B: si tratta nell’ordine di Berisha, Hysaj, Memushaj, Veseli e Basha. Ventura, che non può contare sull’infortunato Verratti, schiera un XI iniziale che ricorre alle leghe estere nel solo caso di Darmian (nel secondo tempo si aggiungerà Zappacosta, sostituendo proprio l'esterno del Manchester United).

Albania reduce dal 3-0 incassato in Spagna; Italia dal pareggio casalingo - amaro come una sconfitta - contro la Macedonia. Le assenze di De Rossi, Verratti e Belotti non possono giustificare un primo tempo davvero scadente, in cui gli azzurri non impensieriscono mai Berisha e l'unica azione con brivido è un mani in area su cui l'Italia invoca il Var. Ma se anche ci fosse stato, avrebbe dato ragione all'arbitro: non era rigore. All'intervallo forse in spogliatoio qualcuno ricorda il famoso "patto mondiale". Quando le squadre rientrano in campo la mira è ancora da rivedere. Eder ci prova, ma le sue conclusioni, destro o sinistro, dentro o fuori area, non inquadrano mai la porta. Decide un gol di Candreva, uno dei pochissimi tiri nello specchio di una gara in cui è proprio questa la difficoltà maggiore degli azzurri. Al 73' però il nerazzurro non può proprio sbagliare: la sua botta ravvicinata porta i 3 punti all'Italia, che sarà testa di serie per i playoff dei Mondiali.
Nel finale viene ammonito Chiellini. Non era tra i diffidati, nota importante perché la situazione disciplinare non si azzera prima dei playoff. 

 

Sempre vincenti con l'Albania: un po' di numeri

• L’Italia ha sempre battuto l’Albania, senza subire alcun gol.
• Tre gol nelle ultime quattro partite per l’Italia, dopo che ne aveva realizzati 12 nelle precedenti quattro.
• L’Italia ha mantenuto la propria porta inviolata in sette delle ultime 10 partite.
• L’Italia ha vinto cinque delle ultime sei partite giocate fuori casa (1P).
• Settima rete con la maglia azzurra per Antonio Candreva (terza nell’era Ventura), alla sua 50esima presenza con la Nazionale.
• Dei sette gol di Candreva in Nazionale, cinque sono stati realizzati in partite fuori casa.
• Otto delle ultime 10 reti segnate dall’Italia sono state realizzate nei secondi tempi di gioco.
• Nonostante i 19 cross (inclusi corner) dell’Italia, gli Azzurri non hanno effettuato neanche un tiro di testa.
• L’Albania non ha trovato il gol in cinque partite delle 10 disputate nelle qualificazioni ai Mondiali 2018.

I più letti