Playoff mondiali 2018, tutti gli "italiani" di A in campo

Mondiali

Non solo gli Azzurri si giocheranno la qualificazione a Russia 2018. Saranno molti i giocatori che militano nella nostra serie A ad essere impiegati dalle rispettive nazionali per guadagnarsi un posto ai Mondiali. Eccoli tutti nel dettaglio. Andrea Pirlo in diretta nel pre-partita di Svezia-Italia venerdì dalle 19.30 su Sky Sport 24

SVEZIA-ITALIA: VIVI LA VIGILIA DELLO SPAREGGIO MONDIALE MINUTO PER MINUTO

PLAYOFF MONDIALI, TRA SCANDALI, RISSE E RIMONTE 

Giorni di fuoco per le nazionali impegnate nei playoff per la qualificazione ai Mondiali. Non solo l'Italia, dunque, ma gli occhi restano puntati sui tanti giocatori della serie A che scenderanno in campo nel doppio confronto di spareggio. In totale saranno 18 gli "italiani" a rendersi protagonisti. Praticamente la rosa, seppur ristretta, di una squadra di calcio. Vediamo come saranno impiegati e in che modo arrivano a questo doppio impegno in nazionale.

SVEZIA-ITALIA

La Svezia non ha a disposizione lo squalificato Lustig: tornerà in campo per il ritorno milanese, mentre all'andata lascerà il posto al bolognese Krafth.

Emil Krafth (Bologna): dopo un avvio di campionato in sordina il terzino svedese ha conquistato Donadoni. Titolare nelle ultime quattro gare di campionato, tre delle quali giocate per intero, è sicuramente un degno sostituto di Lustig. Tre le presenze nella fase di qualificazione ai prossimi Mondiali.

Filip Helander (Bologna): non giocherà titolare nel match di andata contro l'Italia. Davanti ha ancora due giganti come Lindelof e Granqvist, ma in futuro potrà ritagliarsi il suo spazio. In nazionale diverse convocazioni ma solo una presenza: nell'8-0 al Lussemburgo e solo per 9'.

Marcus Rohden (Crotone): due gol già segnati nella nostra serie A in questa stagione (Benevento e Torino) ne fanno uno degli uomini chiave del Crotone che spera in una nuova salvezza. In Nazionale ha collezionato 9 presenze ma una sola nelle qualificazioni ai Mondiali. Nella sfida contro l'Olanda finita 1-1 giocò 76'. Poi sempre panchina. Non sarà titolare contro l'Italia

CROAZIA-GRECIA

Ivan Strinic (Sampdoria): grazie a Giampaolo ha trovato continuità. Il terzino ex Napoli è uno dei punti cardine della Samp. In questa stagione sette sono le sue presenze, tutte da titolare e quasi tutte per gli interi 90'.

Milan Badelj (Fiorentina): è stato uno degli uomini mercato dell'estate. Alla Fiorentina, in questa stagione, 10 presenze e 1 gol (alla Samp). In Nazionale 9 partite giocate in queste qualificazioni.

Marko Rog (Napoli): sta crescendo sotto la sapiente guida di Sarri. Non è un titolare del Napoli ma un valido sostituto nel momento del bisogno. Nove le presenze in campionato e un gol, quello segnato contro l'Atalanta. Con la maglia della Croazia 5 presenze nelle qualificazioni a Russia 2018.

Mario Mandzukic (Juventus):
due gol in campionato ma quanto lavoro per la squadra. Allegri non ci rinuncerebbe mai come il ct della Croazia Dalic. In queste qualificazioni 5 gol in 10 partite. 

Ivan Perisic (Inter): con Spalletti sta vivendo un'evoluzione importante nel suo gioco. Con 12 presenze, 4 gol e 5 assist è uno degli uomini più incisivi nel nostro campionato. In nazionale 9 presenze nelle qualificazioni e un gol segnato al Kosovo.

Marcelo Brozovic (Inter): è rientrato da due partite dopo un problema muscolare che lo ha tenuto lontano dai campi per tre settimane. Spalletti conta di recuperarlo a pieno ritmo già dal prossimo match. In nazionale è probabile che giocherà uno spezzone di partita.

Nikola Kalinic (Milan): tranne i primi due match ha giocato sempre titolare nella formazione di Montella realizzando tre reti. Ultime due partite di qualificazione saltate per un problema agli adduttori e due gol segnati (Kosovo e Ucraina).

Kostas Manolas (Roma): salterà il match d'andata per essersi procurato (secondo la Fifa) un'ammonizione volontariamente. E' un perno nell'undici di Di Francesco. Ha segnato nell'ultimo match vinto dalla Roma con la Fiorentina. Con la Grecia 8 presenze nelle qualificazioni.

Vasilios Torosidis (Bologna): stagione sfortunata per lui, complicata da dversi infortuni. E rientra in nazionale dopo l'affaticamento muscolare che lo ha tenuto fuori causa per tre settimane.

IRLANDA DEL NORD-SVIZZERA

Stephan Lichsteiner (Juventus): nell'ultima di campionato contro il Benevento è rimasto in panchina dunque sarà ben riposato in vista del match in Irlanda del Nord. Anche lui è uno dei fedelissimi di Spalletti, quest'anno manca ancora il gol in serie A. Per Petkovic pedina imprescindibile.

Ricardo Rodriguez (Milan): esterno sinistro e ultimamente anche terzo in una difesa a tre. Montella sfrutta la duttilità di questo giocatore e allo stesso modo fa Petkovic. Sette presenze nella "campagna" di Russia. L'ultima da titolare e per gli interi 90' con il Portogallo.

Valon Behrami (Udinese): tornato in Friuli sta ritrovando continuità. Titolare nelle ultime due gare di campionato dopo due "assenze". Petkovic lo ha richiamato dopo due match ai box.

Remo Freuler (Atalanta): un avvio di stagione sorprendente, Undici partite e due reti. Sempre o quasi titolare nell'Atalanta di Gasperini. Nelle qualificazioni 5 presenze e un gol segnato contro Andorra.

DANIMARCA-IRLANDA

Stryger Larsen (Udinese): arrivato dall'Austria Vienna si è guadagnato sin da subito i gradi di titolare nell'Udinese. Un gol segnato alla Roma e qualche piccola disattenzione ne hanno caratterizzato la primissima parte di stagione. In nazionale quattro presenze nelle ultime qualificazioni.

Cornelius (Atalanta): altro coniglio tirato fuori dal cilindro da Gasperini. Anche Cornelius giova dell'elisir atalantino. Impiego part-time ma per ora già due gol in otto partite. Zero minuti nell'ultimo match della Danimarca contro la Romania.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche