16 novembre 2017

Le squadre partecipanti ai mondiali di Russia 2018 e le fasce per il sorteggio

print-icon

Con il Perù come ultima qualificata al Mondiale, il quadro delle 32 nazionali per la fase finale della Coppa del Mondo è completo. Stabilite anche le fasce per il sorteggio che si terrà a Mosca, in piazza Rossa, il primo dicembre: Spagna e Inghilterra in seconda fascia

Per la prima volta dal 1958 sarà un Mondiale senza Italia. Con la vittoria del Perù sulla Nuova Zelanda per 2-0 si consocono tutte le 32 nazionali qualificate, arrivate alla conclusione di un percorso iniziato a marzo 2015. Si sono giocate 868 partite, segnati 2454 gol con una media reti di 2,83 a gara.

Le fasce e i sorteggi

 

Il sorteggio degli otto gruppi di qualificazione si svolgerà al Cremlino il primo dicembre prossimo, alle 16 italiane (diretta su skysport.it). A eccezione dei team europei le squadre di una stessa confederazione non potranno finire nello stesso gruppo. I mondiali inizieranno il 14 giugno con il match di inaugurazione della Russia. La competizione finirà il 14 luglio. Si giocherà tra le 13 e le 21 locali (alle 11 e alle 19 in Italia). Queste le fasce decise dalla Fifa:

Prima fascia

Russia, Germania, Brasile, Portogallo, Argentina, Belgio, Polonia, Francia.

Seconda fascia

Spagna, Svizzera, Inghilterra, Colombia, Messico, Uruguay, Croazia, Perù.

Terza fascia

Danimarca, Islanda, Costa Rica, Svezia, Tunisia, Egitto, Senegal, Iran.

Quarta fascia

Serbia, Nigeria, Australia, Giappone, Marocco, Panama, Sud Corea, Arabia Saudita

Il miglior e e il peggiore girone possibili

In base a queste fasce a Mosca si potrebbe delineare un girone di ferro con Brasile, Spagna, Egitto e Serbia. Ma anche un gruppo "morbido" con Polonia, Perù, Iran e Panama. 

UEFA – Europa

In Europa si sono passate alla fase a gironi per Russia 2018 13 squadre più la Russia organizzatrice del torneo. Belgio, Francia, Germania, Inghilterra, Islanda, Polonia, Portogallo e Spagna hanno vinto i rispetti gironi. Dagli spareggi sono state promosse Svezia, Svizzera, Croazia e Danimarca che hanno eliminato rispettivamente Italia, Irlanda del Nord, Grecia e Irlanda.

Le qualificate europee

  • Belgio 
  • Croazia
  • Danimarca 
  • Francia 
  • Germania 
  • Inghilterra
  • Islanda 
  • Polonia
  • Portogallo 
  • Russia 
  • Serbia 
  • Spagna 
  • Svezia 
  • Svizzera

L'Europa porta sette Coppe del Mondo in Russia (con l'Italia sarebbero state 11), di cui quattro vinte dalla Germania e una a testa dalla Francia (1998), dall'Inghilterra (1966) e dalla Spagna (2010). Se i tedeschi hanno vinto il Mondiale nel 1954, nel 1974 battendo in finale l'Olanda del calcio totale di Cruijff, in Italia nel 1990 e l'ultima edizione del 2014, Francia e Inghilterra sono riuscite a vincere solo le edizioni in cui erano la Nazione organizzatrice del torneo. Nel 1998 la Francia di Zidane e Deschamps battè in finale il Brasile di Ronaldo, mentre ancora si discute del gol fantasma che nel 1966 permise alla Nazionale di Bobby Charlton di battere la Germania in finale. Germania che è anche la Nazionale che ha disputato più finali della Coppa del Mondo, ben otto e come campione in carica rimane una della squadre favorite per il titolo.

Prima della vittoria del 2010 il miglior piazzamento della Spagna era stato il quarto posto nel 1950. Partecipa invece per la prima volta al Mondiale l’Islanda che in un girone non facilissimo con Ucraina, Croazia e Turchia è riuscita ad ottenere la prima posizione. Grandi aspettative per la Polonia di Lewandowski dopo che ha mancato i precedenti appuntamenti in Brasile e in Sud Africa. L'ultima qualificazione alla fase finale risale al 2006 in Germania quando fu eliminata al primo turno. Il miglior piazzamento dei polacchi è una terza posizione raggiunte nel 1974 e nel 1982.

Ritorno al Mondiale anche per la Svezia pure lei assente dal 2006. Battuta l’Italia ai playoff la nazionale svedese non è di certo paragonabile a quella del 1950 quando arrivò terza grazie alle prodezze di Gunnar Nordahl. L’ultimo miglior piazzamento risale al 1994 negli Stati Uniti quando il mondo del calcio scoprì Henrik Larsson, ex attaccante del Celtic. Qualificata come nel 2014 anche la Danimarca, anche se sono lontani ormai i tempi dei fratelli Laudrup grazie ai quali i danesi ottennero il loro miglior piazzamento ai Mondiali nel 1998: furono eliminati ai quarti dal Brasile. Chi ha fatto meglio è la Croazia. Alla sua prima partecipazione alla Coppa del Mondo, sempre nel 1998, ha ottenuto il terzo posto. Le speranze di Portogallo e Svizzera sono riposte rispettivamente in Cristiano Ronaldo e in Shaqiri

Nazionale italiana, tutti i video

CONMEBOL - Sud America

Il Perù è la quinta nazionale a essersi qualificata nel girone sudamericano dopo aver battuto agli spareggi la Nuova Zelanda. Per la nazionale andina è un risultato storico: l'ultima qualificazione risale al 1982 (36 anni fa). Le altre quattro che hanno staccato il pass per Russia 2018 sono Brasile, Uruguay, Colombia e Argentina. Queste nazionali portano nove Coppe del Mondo in Russia. Il Brasile ne ha vinte cinque (1958, 1962, 1970, 1994, 2002), mentre due edizioni sono andate all'Argentina (1978 e 1986) e all'Uruguay (1930 e 1950). Invece il miglior piazzamento della Colombia è l'eliminazione avvenuta ai quarti di finale di Brasile 2014.

Le qualificate sudamericane

  • Brasile
  • Uruguay
  • Colombia
  • Argentina
  • Perù

Qual. Mondiali 2018 - Sudamerica

CAF - Africa

In Africa l'Egitto torna dopo 27 anni alla fase finale di una Coppa del Mondo. L'ultima partecipazione risale a Italia '90 quando la nazionale africana fu eliminata al primo turno. Merito di questo successo è sicuramente da attribuire all'attaco della squadra di Hector Cuper che può contare su un gocatore come Salah. Ritorna dopo 20 anni anche il Marocco che insieme a Tunisia, Nigeria Senegal vanno a completare le cinque squadre africane qualificate per Russia 2018.  

Le qualificate africane

  • Egitto
  • Marocco
  • Nigeria
  • Senegal 
  • Tunisia

OFC - Asia e Oceania

Cinque le squadre qualificate per la fase finale del Mondiale in Asia e Oceania. Tra le soprese l'Iran e l'Arabia Saudita. Meno scontate le qualificazioni di Giappone, Corea del Sud e Australia che hanno già partecipato a più edizioni della Coppa del Mondo.

Le qualificate asiatiche e oceaniche

  • Australia
  • Iran
  • Giappone 
  • Arabia Saudita
  • Corea del Sud

CONCACAF - Nord e centro America

A sorpresa fuori gli Stati Uniti: non accadeva dal 1986. Staccano invece il pass per Russia 2018 Panama e Costa Rica, più scontata la qualificazione del Messico.

Le qualificate americane

  • Costa Rica
  • Messico 
  • Panama

Qualificazioni Mondiali 2018

I PIU' VISTI DI OGGI