Russia 2018, ai Mondiali ci sarà il Var. Arrivato il via libera della Ifab

Mondiali

L'organismo internazionale riunitosi a Zurigo ha deciso all'unanimità di dare il via libera all'utilizzo della tecnologia in campo ai prossimi Mondiali di Russia. Ora spetterà alla Fifa ufficializzare la decisione. Infantino: "Si apre una nuova era del calcio che aiuterà a migliorare l'integrità e la correttezza nel gioco"

CLAMOROSO IN PORTOGALLO, VAR ESPELLE DUE BARELLIERI

Dopo l'Italia, la Germania, l'Inghilterra (ma solo nelle coppe) e il Portogallo, il Var conquista il Mondo. In attesa che venga usata anche in Liga e Ligue 1 dalla prossima stagione, infatti, la tecnologia in campo sarà a disposizione degli arbitri anche nel prossimo Mondiale che si svolgerà in Russia dal 14 giugno al 15 luglio. Lo ha deciso all'unanimità dopo due anni di esperimenti sul campo l'Ifab, unico organismo abilitato a modificare le regole del calcio, che si è riunito a Zurigo e ha definito la decisione presa oggi "una nuova era del calcio" che "aiuterà a migliorare l'integrità e la correttezza nel gioco". Spetterà ora alla Fifa guidata da Gianni Infantino dare il via libera definitivo all'uso del Var ai mondiali in Russia, decisione attesa nella riunione del Consiglio Fifa fissato per il prossimo 15-16 marzo a Bogotà, anche se il suo utilizzo a questo punto sembra una cosa scontata.

Le parole di Infantino

"Questa riunione storica - si legge nella nota dell'Ifab - presieduta dal presidente della Fifa Gianni Infantino apre una nuova era del calcio con l'assistenza video che aiuterà a migliorare l'integrità e la giustizia nel calcio". Infantino ha spiegato che "Questa è una notizia importante nel calcio, questo argomento è stato discusso per decenni e abbiamo deciso di testare il Var a marzo 2016 per capire se poteva funzionare". Alla fine della fase di test, "siamo arrivati alla conclusione che il VAR è buono per il calcio, per l'arbitraggio, che porta più giustizia, ed è per questo che l'abbiamo approvato" ha aggiunto. La Var è la seconda novità tecnologica per il campionato del mondo di calcio, dopo la tecnologia "gol-non-gol" che consente di stabilire se il pallone abbia o no superato la linea di porta.

4 sostituzioni

L'International Board ha deciso di autorizzare la possibilità di attuare una quarta sostituzione durante i tempi supplementari. Come nel caso della Var, si tratta di un'opzione fornita dall'organismo garante delle regole del gioco agli organizzatori di competizioni, non un obbligo. La Fifa deve approvare Var ed eventualmente quarta sostituzione alla sua prossima riunione del Consiglio, il 16 marzo a Bogotà, per poterle impiegare al Mondiale in Russia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche