user
23 marzo 2018

Russia-Brasile 0-3 in amichevole: gol di Miranda, Coutinho e Paulinho

print-icon
bra

La Nazionale verdeoro ha superato agevolmente in amichevole la selezione del Paese che ospiterà i prossimi Mondiali. Ad aprire le marcature l’"italiano" Miranda, in rete anche Coutinho e Paulinho. Buone indicazioni per il CT Tite, che ha affidato la fascia di capitano ad Alisson

ARGENTINA-ITALIA: LA PARTITA

Tre colpi, per un messaggio chiaro in vista dei prossimi Mondiali: il Brasile c’è. La Nazionale verdeoro, una delle principali accreditate ad alzare la Coppa del Mondo, si è fatta trovare pronta nella sfida amichevole contro la Russia, che ospiterà il torneo. Miranda, Coutinho su rigore e Paulinho, tre squilli, arrivati tutti nella ripresa, per far felice il CT Tite e non lasciare troppi dubbi sul ruolo da interpretare nei prossimi Mondiali: la Seleção è tra le protagoniste annunciate.

Alisson capitano, primo tempo con poche emozioni

Spalti gremiti alla Luzhniki Arena di Mosca, dove in un clima particolarmente freddo il Brasile è sceso in campo con il consueto 4-3-3. In porta il numero uno della Roma, Alisson, per l’occasione con la fascia di capitano al braccio, mentre nella linea difensiva sono stati schierati l’interista Miranda e l’ex Milan Thiago Silva al centro, con Marcelo e Dani Alves sugli esterni. Linea di centrocampo composta da Paulinho, Casemiro e Coutinho, Tite nel tridente offensivo ha mandato in campo Willian e Douglas Costa ai lati di Gabriel Jesus. 3-5-1-1 dall’altra parte, il CT russo Cherchesov ha scelto Granat, Kutepov e Kudryashov davanti a Akinfeev, con Samedov, Zobnin, Glushakov, Golovin e Kombarov sulla linea mediana. Miranchuk e Smolov davanti, per una gara che nella prima frazione di gioco non ha offerto molte emozioni, ad eccezione di un’occasione capitata a Douglas Costa a dieci minuti dal fischio dell’arbitro.

Nella ripresa si scatena la Seleção

Se nel primo tempo le due squadre avevano offerto uno spettacolo inferiore alle aspettative, nella ripresa è salita in cattedra la Seleção. Subito evidente la superiore caratura tecnica della Nazionale di Tite, che dopo aver creato i presupposti per il vantaggio è passata al 53’. Ad aprire le marcature Miranda, bravo ad approfittare di un pallone vagante sugli sviluppi di un calcio d’angolo e scaricare alle spalle di Akinfeev. Dopo la rete del difensore dell’Inter, per il Brasile partita completamente in discesa: al 62’ il raddoppio di Coutinho su rigore, quattro minuti più tardi la terza firma grazie a un colpo di testa di Paulinho, che in precedenza aveva già fallito altre occasioni. Nel frattempo girandola di sostituzioni da parte del CT Tite, in campo anhe Firmino al posto di Gabriel Jesus, non nella sua migliore serata.

Gli "italiani": Douglas Costa in campo 90'

Nell’undici iniziale della Nazionale verdeoro anche tre "italiani". Poco impegnato dagli attacchi della Russia, il portiere della Roma Alisson – capitano del Brasile - ha potuto controllare con relativa tranquillità la gara. Più che positiva la prestazione del difensore dell’Inter Miranda, che oltre a guidare la retroguardia verdeoro con la solita esperienza ha appunto sbloccato la partita aprendo le marcature. Convincente anche la prova di Douglas Costa, scelto da Tite dopo l’ottima stagione alla Juventus e rimasto in campo per tutti i 90 minuti, risultando perfettamente a suo agio nel tridente offensivo brasiliano.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi