Mondiali Russia 2018, Salah è sicuro: "Ci sarò e vi renderò orgogliosi"

Mondiali
25_salah_getty

Il sogno della finale di Champions League a Kiev che si trasforma in un incubo: l'infortunio alla spalla, le lacrime, l'uscita dal campo, il Real campione. Una notte difficile per Momo Salah, che però non molla: "Sono un combattente, in Russia ci sarò"

IL MESSAGGIO DI SERGIO RAMOS A SALAH

EGITTO, LE CONDIZIONI DI SALAH: FILTRA OTTIMISMO

La finale di Champions League a lungo sognata, si è trasformata in un incubo. Momo Salah ha infatti dovuto abbandonare il terreno di gioco, a seguito di un contrasto con Sergio Ramos che, nella ricaduta, gli ha causato un infortunio alla spalla. Le lacrime dell'egiziano hanno fatto il giro del mondo e nell'immediato post-gara si è temuto anche sulla sua partecipazione ai Mondiali che cominceranno tra poco in Russia. Salah però, il giorno dopo, è tornato su quanto accaduto nella notte di Kiev e ha voluto rassicurare tutti i suoi tifosi: "È stata una notte molto dura, ma sono un combattente. A dispetto delle probabilità, sono sicuro che sarò in Russia per rendervi orgogliosi. Il vostro amore e il vostru supporto mi daranno la forza di cui ho bisogno".

Il presidente Alsisi: "Nostro eroe, recupera presto"

"Il mio sincero augurio all'eroe egiziano Mohamed Salah affinché recuperi presto. Spero che torni in campo a breve per brillare sempre come una stella dell'Egitto". Il presidente egiziano Abdelfattah Alsisi, ha inviato tramite Twitter un messaggio all'attaccante idolo di un paese intero, dopo l’infortunio nella finale di Champions. Il Ministro dello Sport, Khaled Abd Elaziz, su Facebook ha fatto sapere che "ora Salah ha bisogno di cure per due settimane".
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche