Mondiali 2018 Russia, Salah a rischio esordio: "Stop di 3/4 settimane"

Mondiali

Uno dei fisioterapisti del Liverpool svela: "Salah potrebbe recuperare dall'infortunio in tre/quattro settimane". L'egiziano salterebbe così la gara d'esordio al Mondiale: a rischio anche il match contro la Russia

L'ORA DI MOMO: COSA HA FATTO DOPO LA SOSTITUZIONE?
ANCHE IL JUDO BOCCIA RAMOS

Un dolore ancora forte alla spalla dopo l'infortunio rimediato durante lo scontro con Sergio Ramos in finale di Champions League contro il Real Madrid che lo ha visto uscire anzitempo dal campo e adesso una corsa contro il tempo per provare a essere disponibile in vista del prossimo Mondiale. Come annunciato dalla Federazione egiziana, Mohamed Salah si trova in Spagna dove ha già iniziato il programma di riabilitazione per provare a farsi trovare pronto ai nastri di partenza del prossimo campionato Mondiale che prenderà il via il prossimo 14 giugno in Russia. Riuscirà Salah a essere presente alla prossima coppa del Mondo? Secondo Ruben Pons, uno dei fisioterapisti del Liverpool, per recuperare dall'infortunio l'attaccante egiziano avrà bisogno di "tre o quattro settimane, in teoria sono questi i tempo di recupero ma cercheremo di ridurli", le parole del fisioterapista dei Reds.

A rischio anche il match contro la Russia

Rispettando i tempi di recupero dichiarati dal fisioterapista del Liverpool, Salah salterebbe sicuramente la gara d'esordio dell'Egitto, in programma il 15 giugno contro l'Uruguay. E sarebbe a forte rischio anche la seconda gara del girone, quella che l'Egitto disputerà contro la Russia il prossimo 19 giugno. Nell'ipotesi peggiore, dunque, Salah tornerebbe in campo il prossimo 25 giugno contro l'Arabia Saudita. Per il Commissario tecnico egiziano Hector Cuper si tratterebbe di un guaio davvero non da poco.

I più letti