Mondiali 2018 Russia, il solito Ibrahimovic: "Datemi il passaporto e gioco per il Brasile"

Mondiali
Zlatan Ibrahimovic

Ennesimo show dell'attaccante svedese in Russia: "Se mi date un passaporto gioco per il Brasile. In questo Mondiale mi divertirò molto, senza pressioni è più facile". Sulla favorita: "La Germania è una macchina, ma scelgo il Brasile"

RUSSIA 2018, GIRONI E CALENDARIO

Pur senza poter giocare il Mondiale da protagonista, Zlatan Ibrahimovic riesce sempre a essere al centro dell’attenzione. La Svezia lo ha lasciato a casa, ma lui in Russia - anche se per motivi solo vicini al calcio - ci sarà. Tra conferenze e incontri con i tifosi, lo svedese è stata una delle attrazioni più ambite dai fans nei giorni antecedenti all’inizio della grande competizione. E non ha risparmiato anche battute in pieno “stile Zlatan”, come quella in risposta alle incessanti domande di un giornalista brasiliano sulla nazionale verdeoro: “Dammi un passaporto e gioco io per il Brasile”, ha ribattuto scherzando l’attaccante dei Los Angeles Galaxy. Che, durante un incontro organizzato dallo sponsor Visa, ha anche aggiunto: “Per ora, non penso che guarderò le partite della Svezia. Sono in Coppa del Mondo con questa squadra (ride, ndr). La verità è che mi divertirò molto di più in questo Mondiale, senza pressioni è più facile”. Poi un pronostico sulla possibile vincitrice: “La Germania è una macchina, funziona sempre bene e sarà difficile per la Svezia. Ma se devo scegliere una squadra da guardare questa è il Brasile, penso che siano loro a fare cose diverse in Coppa del Mondo”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche