Portogallo-Spagna, Santos: "La Spagna è forte ma non perfetta, Cristiano Ronaldo sta benissimo"

Mondiali
fernando_santos

Il commissario tecnico della nazionale portoghese ha presentato così la sfida di domani con la Spagna: “Non credo che il cambio in panchina influirà molto: sono forti e Hierro è un ottimo allenatore”

PORTOGALLO-SPAGNA LIVE

LE PAROLE DI SERGIO RAMOS ALLA VIGILIA

PORTOGALLO-SPAGNA: LE PROBABILI FORMAZIONI

ARRIVA IL SUPERMONDIALE: COME PARTECIPARE E VINCERE

Campioni d’Europa in carica, potendo contare su uno dei giocatori dei forti del mondo: insomma, il Portogallo non è una semplice outsider e lo ha confermato anche il c.t. Fernando Santos, alla vigilia della sfida con la Spagna. “Non è presunzione, ma abbiamo le carte in regole per vincere domani” ha detto. In molti si aspettavano ad affiancarlo Cristiano Ronaldo, e invece con l’allenatore c’era Joao Moutinho. Ma Santos ha rassicurato tutti: “Cristiano sta benissimo, è un giocatore straordinario dentro e fuori dal campo. Ma siamo tutti consapevoli che la squadra viene prima di me e di lui, e abbiamo tanta qualità in rosa”.

Affrontare la Spagna

La Spagna ha appena cambiato il commissario tecnico, dopo il caso Lopetegui. Ma cambierà poco: “Non mi aspetto sorprese, avremo di fronte una grande squadra, un avversario incredibile. Ma nessuno è perfetto, cercheremo di trovare i loro punti deboli e proveremo a sfatare il tabù del debutto. Hierro è un ottimo allenatore, che guida una delle favorite per la vittoria finale dei Mondiali. Per questo credo che questo cambio in panchina possa influire relativamente”. Santos non ha voluto fornire alcuna indicazione su chi scenderà in campo domani sera: “Chiedo scusa, ma non penso che la Spagna abbia detto come giocherà, quindi non lo farò nemmeno io”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche