Mondiali 2018 Russia, Francia-Perù: le probabili formazioni

Mondiali

I francesi con una vittoria possono blindare il passaggio del turno: probabile l'inserimento di Matuidi al posto di Tolisso. Il Perù è obbligato a fare punti: si va verso la conferma dell'undici visto contro la Danimarca

SEGUI FRANCIA-PERÚ LIVE

RUSSIA 2018: IL CALENDARIO

CLASSIFICA GIRONE

Francia-Perù - in campo giovedì 21 alle 17:00 a Ekaterinburg - può già dire molto del futuro del Girone C dei Mondiali. In caso di successo dei francesi e allo stesso tempo della Danimarca (contro l’Australia), infatti, sarebbe già archiviata con una giornata di anticipo la questione relativa al passaggio del turno. Per questo motivo la squadra del CT Deschamps non vuole commettere errori contro i biancorossi di Gareca, sfortunati nella sfida di esordio proprio contro i danesi (0-1 finale). La sfida - un solo precedente, nel 1982, quando i peruviani vinsero 1-0 - si presenta comunque avvincente, vista anche la confortante prestazione dei sudamericani nel primo match giocato a Saransk.

La probabile formazione della Francia

Nonostante il match in salita, contro l’Australia la Francia ha mostrato la sua forza e le sue numerose alternative in tutte le zone del campo. Per questo motivo Deschamps non è propenso a cambiare, bensì intenzionato a confermare la maggior parte dei giocatori scesi in campo nel match di Kazan. L’unica modifica potrebbe essere fatta a centrocampo, dove lo juventino Matuidi dovrebbe prendere il posto di Tolisso, già sostituito nella gara di esordio. Si continuerà quindi con il 4-3-3: davanti confermato il tridente composto da Griezmann, Mbappe e Dembele.

Francia (4-3-1-2): Lloris; Pavard, Varane, Umtiti, L. Hernandez; Matuidi, Kantè, Pogba; Mbappè, Griezmann, Dembelé.

La probabile formazione del Perù

La sconfitta all’esordio contro la Danimarca potrebbe lasciare il segno nella testa dei giocatori peruviani, intenzionati però a riscattarsi immediatamente. Contro la Francia sarà già una sfida decisiva, per questo sarà vietato sbagliare per gli uomini di Gareca. Motivo per il quale potrebbe non essere toccato l’undici iniziale visto nel primo match, con Paolo Guerrero ancora in panchina e la conferma dell’undici (nel classico 4-2-3-1) che tanto bene ha giocato con i danesi, senza però riuscire a essere concreto sotto porta.

Perù (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Rodriguez, Ramos, Trauco; Tapia, Yotun; Flores, Cueva, Farfan; Carrillo.  

I più letti