Mondiali 2018 Russia, la rabbia del Ct dell'Iran: "CR7 andava espulso, VAR non funziona"

Mondiali
queiroz_iran

Il Ct dell'Iran protesta per la mancata espulsione di CR7: "Quando c'è una gomitata il regolamento dice che è cartellino rosso, non cambia nulla se si chiama Messi o Ronaldo. Con il VAR non possono succedere queste cose, significa che non funziona. Avremmo meritato di vincere e di qualificarci" 

RUSSIA 2018: IL CALENDARIO

LE CLASSIFICHE DEI GIRONI

Il Portogallo, l'Iran e tutto il mondo con il fiato sospeso per qualche secondo. Con Cristiano Ronaldo ad attendere la decisione dell'arbitro al VAR dopo lo scontro con Pouraliganji. Alla fine il direttore di gara ha semplicemente ammonito il fuoriclasse portoghese, tra le proteste iraniane. In particolar modo, quest'episodio, ha fatto arrabbiare il Ct Carlo Queiroz: "La realtà è che se s'interrompe il gioco per il VAR e c'è una gomitata, di regola bisogna dare il cartellino rosso – ha dichiarato – Le regole non dicono che è diverso se ci sono Messi o Ronaldo. Era cartellino rosso e la questione per me non riguarda gli arbitri, ma l'atteggiamento, il coraggio e il carattere. Le decisioni devono essere chiare per tutti: secondo me, Infantino e FIFA, il VAR non sta andando bene, questa è la realtà. Se inserisci il VAR, questi errori non sono ammessi. Possono esserci quando c'è soltanto un uomo a vedere qualcosa, non quando puoi rivedere le immagini. Quando si dispone di alta tecnologia, formazione, migliaia di dollari spesi su un sistema e cinque ragazzi seduti in una stanza, non puoi non vedere una gomitata del genere".

"Avremmo meritato di vincere e di qualificarci"

E nonostante il girone di ferro, l'Iran è stata in corsa per la qualificazione fino all'ultimo. Anzi, nel recupero ha avuto anche l'occasione per ribaltare clamorosamente il risultato ed eliminare il Portogallo. Nonostante tutto, quindi, Queiroz può ritenersi soddisfatto: "Abbiamo dato prestigio alla Coppa del Mondo – prosegue – E' stato un girone molto competitivo, minuto per minuto, affrontando due tra le migliori squadre del mondo. Ma penso che l'Iran, con disciplina, atteggiamento giusto nel controllare il gioco, avrebbe vinto. Se ci fosse stata correttezza, ci sarebbe stato un solo vincitore e sarebbe stato l'Iran. Il Portogallo ha controllato il gioco ed è passato in vantaggio, ma in termini di gestione, attitudine offensiva e mentalità avremmo meritato di vincere".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche