Mondiali di Russia, le partite del 26 giugno

Mondiali

Quattro le gare in programma. Si chiude il girone C, con l’Australia che si gioca le residue speranze di qualificazione agli ottavi contro il Perù e la Danimarca che cerca un punto contro la Francia, già ammessa alla fase a eliminazione diretta: squadre in campo alle 16. In serata, alle 20, le sfide valide per l’ultima giornata del girone D: l’Argentina si gioca tutto contro la Nigeria, l’Islanda cerca il colpaccio con la Croazia

FRANCIA-ARGENTINA LIVE

Australia-Perù ore 16:00

L’Australia per rimanere aggrappata al sogno Mondiale, il Perù per chiudere in maniera dignitosa la competizione e uscire dal torneo a testa alta. Motivazioni e speranze diverse nella prima delle due gare che chiudono il girone C di 2018. Un punto dopo due partite, tre in meno della Danimarca attualmente seconda in classifica: gli australiani di Bert van Marwijk cercano una vittoria per mantenere vive le residue speranze di qualificazione agli ottavi di finale. Per sperare di andare avanti, però, Jedinak, Cahill e compagni attendono una vittoria della Francia, già qualificata, contro la Danimarca nell’altra sfida del girone. Dall’altra parte il Perù di Gareca, già eliminato dalla competizione ma voglioso di reagire dopo le due sconfitte di misura contro Francia e Danimarca.

Australia-Perù si gioca al Fisht Stadium di Sochi, calcio d’inizio alle 16 italiane.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI AUSTRALIA-PERU’

Danimarca-Francia ore 16:00

Un solo punto per l’aritmetica qualificazione agli ottavi di finale: tanto basta alla Danimarca per continuare l’avventura a Russia 2018. E’ per questo che la Nazionale allenata dal CT Age Hareide non può sbagliare l’ultima partita del girone C contro la Francia. Affrontare i transalpini, già qualificati, potrebbe essere un vantaggio per Eriksen e compagni. Ma gli uomini di Didier Deschamps non vogliono farsi trovare impreparati: pur avendo già staccato il pass per gli ottavi di finale, una sconfitta significherebbe sorpasso della Danimarca e secondo posto in classifica per la Francia. Gara dunque non scontata, anche se un pareggio manderebbe le due squadre a braccetto alla fase a eliminazione diretta.

Danimarca-Francia si gioca al Luzhniki Stadium di Mosca, calcio d’inizio alle 16 italiane.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI DANIMARCA-FRANCIA

Nigeria-Argentina ore 20:00                                                         

E’ la gara più attesa della giornata, quella che svelerà il destino dell’Argentina finita nella bufera dopo un inizio di Mondiale a dir poco disastroso. Rilanciata dalla bella vittoria contro l’Islanda nel secondo turno, la Nigeria di Gernot Rohr cerca un successo prestigioso per andare avanti nel torneo e continuare a sognare. Un intero Paese è sulle spalle di Ahmed Musa, che dopo la doppietta decisiva con l’Islanda ha dichiarato di voler fare male anche all’Argentina. Ma la Nazionale di Jorge Sampaoli - esautorato dalla squadra nonostante le smentite di rito da parte del presidente della Federazione Tapia -, è chiamata alla reazione dopo il pareggio con l’Islanda e la debacle contro la Croazia. Vera e propria ultima spiaggia per Messi e compagni, che per provare ad accedere agli ottavi di finale di Russia 2018 possono soltanto vincere – possibilmente con un risultato largo – e sperare in un risultato positivo della Croazia, già qualificata, contro l’Islanda. La Nigeria per continuare a sognare, l’Argentina per evitare il fallimento: la prima sfida che chiude il girone D promette spettacolo.

Nigeria-Argentina si gioca al Saint Petersburg Stadium di San Pietroburgo, calcio d’inizio alle 20 italiane.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI NIGERIA-ARGENTINA

Islanda-Croazia ore 20:00

Occasione fallita contro la Nigeria, ma per l’Islanda discorso qualificazione ancora aperto. La Nazionale del Nord Europa spera in una serie di combinazioni positive e punta sulle minori motivazioni della Croazia, già agli ottavi di finale dopo i successi contro Nigeria e Argentina. Nell’ultima gara del girone D di Russia 2018, agli uomini del CT Heimir Hallgrimsson serve necessariamente una vittoria per sperare. La Croazia di Zlatko Dalic, da parte sua, vorrà confermarsi dopo le ottime prestazioni sfoderate nelle prime due gare e imporsi come possibile sorpresa della manifestazione.

Islanda-Croazia si gioca alla Rostov Arena di Rostov, calcio d’inizio alle 20 italiane.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ISLANDA-CROAZIA

I più letti