Mondiali 2018 Russia | Corea-Germania, Löw: "Non mi aspettavo una sconfitta. Futuro? Devo capire"

Mondiali

Dopo la cocente delusione dell'eliminazione dai Mondiali di Russia 2018, il commissario tecnico della Germania non si capacita di quanto accaduto: "Non sappiamo darci una risposta"

MONDIALI, IL TABELLONE DEGLI OTTAVI DI FINALE

COREA-GERMANIA, IL RACCONTO DEL MATCH

Due sconfitte e una vittoria, si chiude con il ko per 2-0 contro la Corea del Sud il Mondiale della Germania. I campioni del mondo abdicano al primo turno, chiudendo mestamente all’ultimo posto il Gruppo F, vinto dalla Svezia davanti al Messico. Una delusione enorme per il commissario tecnico Löw, incredulo di fronte all’ennesima prestazione da dimenticare dei suoi giocatori, usciti a testa bassa tra le urla festanti dei coreani. Intervenuto nel post gara per analizzare la situazione, il ct tedesco ha usato semplici ma forti parole: "E’ una enorme delusione, c'è silenzio totale nella squadra, non siamo ancora in grado di dire nulla. E' difficile spiegare perchè non ce l'abbiamo fatta".

"Futuro? Devo pensarci"

Il commissario tecnico della Germania poi si è soffermato sul proprio futuro, senza però sbilanciarsi: "Ovviamente devo assumermi la responsabilità di quello che è successo. Futuro? Ho bisogno di un paio di ore per capire. Non mi sarei aspettato una sconfitta con la Corea del Sud, ero ottimista. Anche per me la delusione è enorme. Aspetto domani, e ci saranno dei colloqui. Siamo delusi, c’è molta delusione per questa eliminazione. Dobbiamo congratularci con i nostri avversari per quello che hanno fatto, ma oggi non eravamo noi stessi. Non meritavamo di vincere questa edizione del Mondiale per quello che abbiamo dimostrato in campo, abbiamo meritato di uscire ai gironi. Oggi non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco, il gol faticava ad arrivare e abbiamo perso fiducia. Quando la Svezia è andata in vantaggio, abbiamo capito che dovevamo accelerare per riuscire a segnare ma proprio oggi abbiamo perso la nostra classe e il nostro gioco, quindi abbiamo meritato l’eliminazione".

I più letti